Elle Razzamaglia

Oggi siamo lieti di presentarvi Elle Razzamaglia, autrice della trilogia Il Matrimonio con:

Il matrimonio, Apparenza e Realtà

Il matrimonio, Sospetto e Desiderio.
Il matrimonio, Orgoglio e Umiltà
Elle è moglie e mamma, con una grande passione per i Thriller, ma sull’onda di “Cinquanta sfumature di grigio” ha trovato la spinta giusta, ma soprattutto con la determinazione e il sostegno dei suoi figli, per dedicarsi anima e corpo alla sua più grande passione, la scrittura.

La saga familiare di Lèon e Giorgia nasce, per puro caso 4 anni fa, quasi come un diario molto personale e segreto, da non condividere, nessuno doveva conoscere i suoi pensieri più intimi!

Ma un bel giorno il suo primo romanzo approda alla #Cavinato…
Oggi abbiamo piacevolmente chiacchierato con Elle…
D. Elle ti ringrazio per essere qui nel salotto virtuale di Mille Splendidi Libri.
R. E io ringrazio te per questa bella opportunità.



D. Leggendo la tua storia è stato come leggere un libro nel libro, quando dici “scrivere per me è stato come evadere dalla realtà” è un pensiero che ho amato moltissimo, raccontaci com’è nato.
R. Nella vita, capita che magari per mesi non succede nulla e poi quando arriva una cosa brutta, subito dopo ne arriva un’altra e dopo un’altra ancora… Sono quei periodi neri durante i quali, tutto quello che tocchi si rompe e hai persino paura di respirare. Io ne stavo attraversando uno e per rilassarmi, presi un quadernone di mio figlio e una penna, e incominciai a scrivere. Al quinto, uno dei miei figli mi installò Word sul computer e poi mi spiegò come funziona. Trascrivere tutta la storia non è stato facile, per gli appunti sparsi ovunque, tant’è che quella sui quadernoni era molto diversa in alcuni punti. Perché mentre scrivevo, bastava modificare un passaggio e la storia si proiettava in un’altra direzione. Non ti dico quanto è stato difficile poi far incastrare tutti i pezzi. Diciamo che sui quadernoni ho scritto in un mese tutta la storia e che poi per riportarla sul computer mi ci è voluto quasi un anno… Tutto questo mi ha aiutata a evadere dalla mia realtà di quel periodo e ad addormentarmi pensando a Leon.



D. Leon e Giorgia ormai fanno parte del nostro mondo, le lettrici della trilogia hanno vissuto con il fiato sospeso la loro storia, quanto la realtà si avvicina alla finzione?
R. Ovviamente la loro storia è molto lontana dalla mia, anche se Giorgia ha molto del mio carattere e Leon è l’uomo che avrei voluto al mio fianco. Ma ho voluto toccare determinati temi, perché proprio mentre scrivevo ne sentivo parlare intorno a me: infertilità, il matrimonio tenuto in vita per abitudine o timore, il sentirsi legata a un uomo che non si ama, la speranza di trovare il vero amore, la paura della solitudine… E poi mi sono chiesta: ma veramente sarebbe meraviglioso avere un uomo ricco, bellissimo e famoso?

D. Secondo te esiste il “…e vissero felici e contenti?
R. Sai, io credo che quella frase la dice chi parla di coppie che non ci sono più e che lo dicono terze persone, e non quelle interessate. Ti faccio un esempio, una coppia che ho sempre visto molto affiatata era quella formata da Sandra Mondaini e Raimondo Vianello. Ecco, di loro direi: “… e vissero felici e contenti”, ma solo perché mi baso su quello che facevano trasparire. Tutte le coppie hanno alti e bassi, e non esiste il “felici e contenti”.

D. Oltre alla passione per i Thriller e l’ispirazione avuta dalla trilogia de le cinquanta sfumature, quali autori hanno influenzato la tua scrittura ?
R. Finché non ho finito di scrivere tutta la storia di Leon e Giorgia, non ho aperto nessun libro, per timore di “trarre ispirazione” o di allontanarmi troppo con la testa dai miei personaggi. Posso dirti però, che negli anni antecedenti ho letto libri orrendi, se pur di successo, e libri che mi hanno lasciato molto. Dai primi ho capito cosa non avrei mai scritto e dagli ultimi, cosa invece fa emozionare. Alla prima categoria appartiene il libro di Melissa P. “100 colpi di spazzola… “ e alla seconda quello di Giorgio Montefoschi “L’idea di perderti”.
D. Un consiglio da dare ad un aspirate scrittore?
R. Non credo di essere nella posizione giusta per dare consigli di questo tipo. Ma se avete una passione, qualsiasi essa sia, assecondatela e lasciatevi trascinare. Starete meglio.

                

Ringrazio Elle per la sua disponibilità e le chiedo di tornare a trovarci con il suo prossimo lavoro😊

Intervista anche su:

https://www.facebook.com/millesplendidilibrienonsolo/posts/951812391608410

Una risposta a "Elle Razzamaglia"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: