Carlos Ruiz Zafón

Autore: Carlos Ruiz Zafon

Edizione: Mondadori

Genere: Giallo-thriller

Pagine:832

Anno di pubblicazione : 2016

Carlos Ruiz Zafon torna con il capitolo conclusivo della saga del Cimitero dei Libri Dimenticati, e lo fa in grande stile, regalandoci un’opera a dir poco monumentale, un lavoro iniziato con L’ombra del Vento, in cui il giovane Daniel Sempere, tra i tenebrosi cunicoli del Cimitero dei libri Dimenticati, è alla ricerca del libro che gli cambierà la vita.

Siamo negli anni 50, Daniel è un uomo, padre del piccolo Julian e marito amorevole di Beatriz, ma il mistero della morte di sua madre lo logora, la sua anima non avrà pace finché non riuscirà a scrivere la parola fine.

E proprio in questo momento di angoscia, che compare un nuovo personaggio, Alicia Gris, una giovane donna dall’anima scura e tormentata, ingaggiata da Leandro, per scoprire il mistero della scomparsa del Primo Ministro Valls.

Alicia arriverà a scoprire un complotto politico di proporzioni epocali, estendendosi fino alle viscere del Regime e non risparmierà nessuno.

I personaggi che abbiamo amato nella Trilogia ritornano come attori inconsapevoli sul grande palcoscenico di Barcellona avvolti anch’essi da quella nebbia di cristalli che avvolge la città e che ci accompagnerà pagina dopo pagina, lungo i suoi labirinti, fatti di spiriti e ombre, di ricordi e incubi…

“i ricordi che seppellisci nel silenzio sono quelli che non smettono mai di perseguitarti”

Giungeremo alla fine della saga attraversando tre generazioni di Sempere, accompagnati sempre dal fedelissimo amico di Daniel, Fermin che ci deliziare con il suo spirito libero e cinico, con i suo aforismi, le sue battute colte e le citazioni, ma soprattutto con la dedizione alla famiglia di Daniel, sempre pronto a difendere i suoi amici.

A questo libro non manca nulla e nulla deve essere aggiunto, è la conclusione logica di una saga perfetta, c’è mistero, c’è l’intrigo, amore, passione, colpi di scena che tengono con il fiato sospeso, e poi ci sono i libri, la loro anima che traspare dagli scaffali polverosi del cimitero dei libri dimenticati, per raccontare la loro storia.

Un libro costruito ad arte, ogni elemento, ogni pezzo si incastra perfettamente come un puzzle per giungere a tutti i misteri insoluti nei precedenti capitoli; la morte della madre di Daniel e il suo rapporto con lo scrittore David Martin, ma vengono svelati anche i misteri di personaggi che orbitavano attorno a loro.

“ Il labirinto degli spiriti” è lo specchio al rovescio della Barcellona che non vediamo, quella nascosta fatta di oscurità, ci addentriamo in un mondo di menzogne e complotti, dove per restare a galla e al potere si sacrificano innocenti. 

Sono rimasta folgorata da questo libro, amo la scrittura di Zafon, è curata nei particolari, la trama come dicevo è costruita alla perfezione, nessuna sbavatura o incertezza, ogni avvenimento ci conduce lentamente alla soluzione, assolutamente inaspettata.

Un libro che leggeresti altre mille volte per carpirne di volta in volta tante sfumature.

E’come attraversare le strade nebbiose e vaporose di Barcellona, sulla Rambla, tra i vicoli e suoi labirinti.

Lentamente, come se cercassi di camminare sott’acqua, riuscivo a addentrarmi nell’incantesimo di quella Barcellona ferma nel tempo fino a raggiungere l’ingresso del Cimitero dei Libri Dimenticati.”

Be’ credetemi è così!

Anche su 

http://www.thrillernord.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: