Recensione-Vico dell’Amor Perfetto.Un’indagine per taglie forti-Adelaide Barigozzi

Titolo: Vico dell’Amor Perfetto

Autrice: Adelaide Barigozzi

Edizione: Fratelli Frilli Editori

Pubblicazione: 25 settembre 2017

Genere: noir

Pagg: 256

Prefazione: Ferzan Ozpetek

Se cerchi la verità devi guardare in alto, dove è il potere che ha diritto su tutto, dall’inizio alla fine, dalla riscossione alla riparazione dei  torti”.

Benvenuti alla Boutique Tutte Curve di Patti, Clara e Rosanna, qui troverete ciò che fa al caso vostro se la vostra taglia è morbidamente abbondante; tra ricchi tessuti e voluminosi abiti potreste trovarvi spettatori di un misterioso omicidio, con tanti sospettati e indizi che si celano tra le mura dell’antico Palazzo della Polena, nel Vico dell’amor perfetto, un’indagine per tagli forti scritto dalla talentuosa Adelaide Barigozzi per Fratelli Frilli Editori

Ma prima diamo spazio alla storia e vi assicuro che ne rimarrete incollati.

Quale oscuro segreto custodisce il decrepito ma sontuoso Palazzo della Polena, nel cuore del centro storico

di Genova? Quando Patti, Clara e Rosanna, tre amiche diversamente rotonde, decisero di realizzarvi il loro sogno, ovvero aprire la Boutique Tutta Curve, un negozio bomboniera specializzato in taglie forti, mai avrebbero immaginato di ritrovarsi di lì a un anno sulla scena di un delitto. Chi sono veramente gli abitanti del palazzo? Forse è tra loro che si nasconde uno spietato assassino? Una sola cosa è certa: nessuno è al sicuro. E tutti hanno qualcosa da nascondere. Lo psicologo esperto in adolescenti inquieti, l’ex moglie volitiva, una parrucchiera facilmente eccitabile, una vegliarda altezzosa con un debole per i carlini, uno strano ragazzo che pare un elfo… E così, tra prove d’abito, tazze di tè, cioccolatini, omaggi floreali anonimi, incontri pericolosi e molti pettegolezzi, Patti, Clara e Rosanna si improvvisano detective. Ma scoprire la verità non sarà per niente facile.

vico_dell'amor_perfetto_per_web

E ora conosciamo le tre “morbide” amiche: Patti, la più anziana del gruppo, quarantacinque anni, con soffici riccioli d’oro e occhi incantati, flemmatica e lentamente tranquilla; Clara la rossa, con davanzale generoso e fisico ad anfora paragonabile a una Dea della fertilità, acuta e osservatrice ci condurrà a un finale davvero spiazzante; Rossana, la più giovane, dall’aspetto gitano e dai lunghi capelli corvini, esuberante e poco riflessiva, parte in quarta per arrivare al punto.

Tra un tagli e cuci e l’altro, il corpo del dott. Sibari viene ritrovato nel suo appartamento con la gola lacerata, un taglio preciso e chirurgico.

Chi avrebbe potuto odiare a tal punto Sibari da ammazzarlo in quel modo? Le indagini sono circoscritte ai condomini e l’astuta Clara vuole arrivare alla verità!

Segreti, abitudini, rancori, si nascondono nell’elegante Palazzo della Polena, un po’ come la realtà, il condominio è visto come un piccolo mondo a se stante dove le persone si muovono ogni giorno tra rampe di scale e ascensori, si chiudono la porte alle spalle con i loro piccoli segreti da proteggere.Questo è quello che accade nel palazzo di proprietà dell’anziana Bacigalupo, salvare le apparenze è necessario, ma anche salvaguardare i propri beni e scoprire il perché.

Un libro che non è solo un giallo,un delitto da scoprire, un assassino da stanare, ci sono altre componenti che ci fanno riflettere:

l’allegra amicizia tra le tre donne è alla base, è quello che rende il libro un gustosissimo giallo, senza nulla togliere alla storia, il frastuono delle tazzine di caffè, un appetitoso pasticcino e le chiacchierate animate tra amiche sempre pronte ad aiutarsi.

Un susseguirsi di eventi che prendono vita pagina dopo pagina, strambi e ambigui personaggi  ci terranno compagnia fino al colpo di scena finale, che sarà interamente guidato da Clara e il suo infallibile intuito e la sua abilità:

“Ci sono persone che sanno sfruttare le occasioni. Si lasciano scivolare la verità dalle dita, non sanno fare le domande giuste al momento giusto. Clara no. Aveva un’abilità speciale nel far parlare la gente, era una sua caratteristica. Sapeva infondere fiducia.

Come dicevo, un noir gustosissimo, sia per i personaggi ben caratterizzati sia per il contenuto a tratti esilarante, e soprattutto i dettagli elegantemente descritti, la genuinità delle protagoniste, la fierezza delle loro forme comode, lo rende piacevole.

La scrittura di Adelaide scorre fluidamente, un linguaggio curato scevro da fronzoli stilistici, rende la storia a dir poco quotidiana, vera; nei condomini anche quelli più chic si celano storie segrete e vizi inconfessabili, ma …anche i muri hanno le orecchie…

Adelaide Barigozzi è giornalista: Lavora per Cosmopolitan e ha scritto per diversi giornali e img_5302periodici tra cui il Corriere della sera, Grazia e Marie Claire.


 

Curiosità 

Vico dell’Amor Perfetto si trova nel centro storico di Genova tra viuzze e cunicoli, è protagonista di aneddoti e leggende

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: