Recensione- Il narratore di verità- Tiziana D’Oppido

Titolo: Il narratore di verità

Autrice: Tiziana D’Oppido

Edizione: LiberAria

Pubblicazione: Novembre 2017

Pagg:200

12 €

isbn 978-88-97089-98-8

                          “Ci sono due modi per raccontare la verità completa – in forma anonima e postuma”

 Thomas Sowell

… oppure rivolgersi a Il narratore di verità di Tiziana D’Oppido, che per LiberAria esordisce con un romanzo spettacolare, a dir poco effervescente.

Quanto può essere difficile dire la verità? Che siano amici, parenti, conoscenti o amanti. È difficile comunicare ciò che abbiamo nel cuore, vuoi per paura, vuoi per viltà è sempre difficile.

Tiziana D’Oppido ci aiuta creando un personaggio nuovo, colui che riesce a parlare al nostro posto rivelando verità nascoste che fanno male…

“Che lavoro fa lei?

…«Il narratore di verità».

«Come, scusi? Cos’è che narra, ha detto?»

Verità. Narro verità.”

“«In altre parole, signora, io agisco da intermediario, da messaggero, cioè rivelo a un destinatario indicatomi dal committente le verità belle o brutte al posto suo. Laddove per committente s’intende colui che per pigrizia, vigliaccheria o mancanza di tempo non ha modo di farlo da sé».

«Ed è molto richiesto questo suo servizio?»

«Uuuh», Lucio fece roteare il braccio destro in loop, «Non ha neppure idea di quanta gente mi chiama! Tenga presente che sono l’unico narratore di verità al mondo, non ce ne sono altri.”

Lucio Blumenthal svolge un lavoro inusuale: gira il mondo come narratore di verità, aiuta le persone a confessare quello che non sono mai riuscite a dire agli altri. Sarà proprio questo bizzarro mestiere a richiamarlo in Val di Brodima, dopo aver ricevuto una strana lettera nella quale suo padre Gildo, che non vede da vent’anni, gli chiede aiuto per riprendere i contatti con Sara, una donna che vive in un paese limitrofo e da cui ritiene di aspettare una bambina, Cryos. Dopo essere tornato nel suo paese e aver iniziato segretamente a indagare su Sara, Lucio si ritrova coinvolto in un mondo fitto di misteri, intrighi e menzogne che, per la prima volta nella sua vita di narratore di verità altrui, lo costringeranno ad affrontare la sua verità, nascosta dietro falsi indizi e apparenze. Ma i segreti di Sara sono solo la punta dell’iceberg di enigmi molto più grandi e pericolosi, che finiranno per coinvolgere l’intera valle.

IMG_5407

Il romanzo si apre con la storia di due famiglie, i Blumenthal e I Pantone.

Gildo Blumenthal  imprenditore di una quaglieria e  Arsenio Pantone fuochista; le loro vite si intrecceranno, dissapori e divergenze si muoveranno lungo la loro vita facendogli perdere di vista le cose importanti e soprattutto gli affetti.

Questi due personaggi per quanto bizzarri riflettono tutto ciò che si è disposti a fare per il potere e il denaro, non c’è spazio neppure per i figli.

Attraverso una storia narrata con un ritmo esilarante e un linguaggio nuovo, Tiziana ci dona un romanzo semplicemente meraviglioso… e non esagero!

I vari personaggi che si alternano su questo virtuale palcoscenico della vita, sono talmente bizzarri che sarà impossibile non sorridere con loro; il ginesindaco, ovvero il sindaco ginecologo, le donnemamme di Sara, ovvero le ex fidanzate di Pantone che segretamente si prendono cura di Sara, da quando questa aveva perso la madre, sfogando il loro istinto materno, intervenendo sulle mancanze della piccola, come vestiti brutti o giocattoli poco adatti

Il bello di questo libro che ci porta a riflettere su argomenti di grande attualità  rendendoli semiseri, ma non per questo meno importanti, un ritratto grottesco della società, del potere, degli inganni:

Cos’è ad esempio la Verità Per Gildo Blumenthal?

“«Vedi, Lucio, io non mento. È solo che a volte la verità è una coperta corta e stretta, te l’allunghi sulle gambe e ti scopri il petto, te la tiri sul naso e ti lascia scoperti i piedi. Io non ho mai mentito. Ho sempre dato una qualche versione della verità, una coperta un po’più comoda.”

Cosa può fare un imprenditore per agevolare i propri interessi se non nascondere la polvere sotto al tappeto, ma la cosa più grave sono le giustificazione, in fondo lo fanno tutti.

Tra intrighi, menzogne, misteri, Lucio il narratore arriverà al bandolo della matassa ristabilendo un equilibrio naturale, dove anche il più rude dei padri può cambiare o quasi, e dove purtroppo c’è chi non cambierà mai, fino alla fine.

Cosa si può aggiungere di più a un libro che non finiresti mai di leggere, perché sai che ti mancherà Pescincanne e Scampolo, ti mancheranno le donnemamme, la Cafferrovia di Sara e del suo affezionato Uwe, i documentari di Pierangelo Quark.

Uno stilo, quello di Tiziana originale ed esuberante, che collima perfettamente con il contenuto, dialoghi compatti e avvincenti,  ti trascinano fino alla fine senza fiato perché? Per arrivare alla verità!

E vi lascio un passo che è l’essenza della vita di Sara, quello che ci fa riflette:

“Guardò Cryos, che dormiva profondamente accanto a lei, le guance porpora, i pugnetti stretti sulle orecchie.

“Avrai stimoli d’ogni genere e sarai libera di scegliere attraverso tutti gli strumenti che sarò in grado di fornirti.

E il primo di questi strumenti è stretto nelle mie mani: la fantasia”.

«Dai, cominciamo!»

Tiziana D’Oppido

Tiziana D’Oppido (Matera) ha studiato presso l’École d’Interprètes Internationaux di Mons-Hainaut, Belgio (EII UMH) e la Facoltà di Interpreti e Traduttori di Trieste (SSLMIT), e lavorato come ricercatrice di CAT, come assistente di Alta Direzione e direttrice del Commercio Estero. Da dieci anni è traduttrice e interprete. Collabora con case editrici e Festival letterari ed è ideatrice e organizzatrice di eventi culturali. Con i suoi racconti e con questo romanzo d’esordio, ha vinto diversi premi nazionali per l’originalità di trama e stile. Vive fra Matera, Roma e Trieste. Il suo sito web è: http://www.tizianadoppido.it

Annunci

Una risposta a "Recensione- Il narratore di verità- Tiziana D’Oppido"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: