Titolo: Morte di Stato Autore: Ruben Trasatti Edizione: CreateSpace Independent Publishing Platform Collana: EuropaSeries Pubblicazione: Ottobre 2017 Pagg: 496 “Come è iniziato tutto? Questa è la domanda “madre” che ci si pone quando si desidera capire. ” Ruben Trasatti è l’autore di Morte di Stato, un romanzo di genere fantapolitico distopico ambientato a Roma nel... Continue Reading →

Se potrò impedire a un Cuore di spezzarsi Non avrò vissuto invano Se potrò alleviare il Dolore di una Vita O lenire una Pena O aiutare un Pettirosso caduto A rientrare nel suo nido Non avrò vissuto invano. Emily Dickinson nata il 10 dicembre 1830

Titolo: Dark Harlem Autore: Rudolph Fisher Edizione: Fazi Editore Collana: Darkside Pubblicazione: Novembre 2017 Genere: Giallo Pagg: 314 “Incontrando l’allegro sfolgorio di luci della Settima Avenue di Harlem, la gelida notte di metà inverno sembrò perdere un po’ del suo rigore. Aveva già imposto una fissità glaciale a Battery Park e senza dubbio avrebbe congelato... Continue Reading →

Ti dirò un gran segreto. Tu sei il tempo, e il tempo è donna. Ha bisogno d’esser corteggiato, ha bisogno che ci si segga ai suoi piedi, Ti dirò un gran segreto. Chiudi le porte è più facile morire che amare, per questo cerco di vivere, amor mio. Louis Aragon

Titolo : Nicola Rubino è entrato in fabbrica Autore: Francesco Dezio Edizione: TerraRossa Pubblicazione: 2017 Pagg: 174 “Occhi sbarrati sull’aggeggio che ti scorre davanti .Occhi pieni di noia metallurgica. Otto ore di gesti sempre uguali da produrre nelle tue giornate sempre uguali” Nicola Rubino è entrato in fabbrica! Francesco Dezio è l’autore di questo bellissimo... Continue Reading →

Sono felice di ospitare nel mio blog Stefano Bonazzi, autore del bellissimo libro L’abbandonatrice per Edizioni Fernandel. Stefano è nato nella suggestiva città Rinascimentale degli Estensi, Ferrara nel 1983. Di professione è webmaster e grafico pubblicitario, realizza composizioni e fotografie ispirate al mondo dell’arte surrealista. Le sue opere sono state esposte, oltre che in Italia,... Continue Reading →

Vorrei sedermi vicino a te in silenzio, ma non ne ho il coraggio: temo che il mio cuore mi salga alle labbra. Ecco perche' parlo stupidamente e nascondo il mio cuore dietro le parole. Tratto crudelmente il mio dolore per paura che tu faccia lo stesso. Rabindranath Tagore

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑