Recensione- So tutto di te- Clare Mackintosh

Titolo: So tutto di e

Autrice: Clare Mackintosh

Editore: Dea Planeta

Genere: Thriller

Pubblicazione: 23 gennaio 2018

Pagg:377

“La donna ha qualche anno in più rispetto a quelle ritratte nelle altre foto, ma l’immagine è troppo sgranata per poterle attribuire un’età precisa.

Io però so esattamente quanti anni ha. Quaranta.

Lo so.                                                                                                     

Perché la donna della foto sono io.”so

…provate a immaginare di trovare la vostra foto sul giornale, nella sezione di Hotline e incontri particolari, sconvolgente vero?  Per  Zoe Walker, protagonista del nuovo romanzo di Clare Mackintosh, edito da Dea Planeta, è stato così.

“Non so che cosa significhino quegli annunci, né perché in uno comparisse la mia fotografia, ma il pericolo c’è, ed è reale. Non lo vedo, ma lo percepisco. E si sta avvicinando.”

È il solito viso stanco quello che Zoe Walker, madre quarantenne e divorziata di due figli, intravede riflesso nel finestrino del treno che la sta riportando a casa. È un venerdì come tanti, e dopo un’intera settimana trascorsa ad assecondare un capo impossibile, tutto ciò che desidera è accoccolarsi sul divano tra le braccia del nuovo compagno, Simon. Ma mentre sfoglia impaziente e distratta una copia della London Gazette, la sua mano si blocca di colpo. Perché il volto di donna che pare fissarla da quelle pagine gualcite, un po’ fuori fuoco ma inconfondibile in mezzo alle immagini equivoche delle hotline a pagamento, altri non è che il suo. E se i famigliari insistono che debba trattarsi di un errore o di uno scherzo, Zoe non può fare a meno di restarne turbata, anche quando l’indirizzo web che accompagna la foto si rivela inesistente. La sua inquietudine si trasforma in incubo quando, sullo stesso giornale e corredata dal solito indirizzo Internet, appare la foto di un’altra donna, che in capo a pochi giorni viene ritrovata uccisa alla periferia di Londra. Nessuno, nelle forze dell’ordine o in famiglia, sembra disposto a credere che tra l’omicidio e gli annunci del misterioso sito findtheone.com possa esistere un legame. Ma mentre il conto delle vittime sale inesorabile, il sospetto che quella di Zoe non sia semplice paranoia si fa strada nella mente dell’agente Kelly Swift, abile e impulsiva detective in cerca di riscatto.

 soc

Un thriller davvero particolare, abbiamo tre voci narranti, tre punti di osservazione: Zoe, Kelly e il colpevole. Si alternano per regalarci un misto di emozioni: paura, panico, paranoia.

Cosa ha reso particolare questo romanzo tanto da decretarne il successo? Sicuramente è originale, ma soprattutto l’impronta di credibilità, quotidianità che assume; Clare ha costruito un impianto narrativo tale da renderlo vero!

Si parte lentamente per i primi capitoli, in molti potrebbero pensarlo, ma io credo che un libro non sia una gara, per questo deve avere i suoi tempi. Il ritmo cadenzato dei primi capitoli ci fa entrare da subito nella vita di Zoe Walker, quarantenne, madre di due figli ormai adulti, compagna amorevole di Simon, ci fa entrare nella sua routine, scandita da viaggi in treno quotidiani che la conducono a lavoro, con mesta rassegnazione.

“«Francamente, mamma, non so come tu riesca a fare questa vita tutti i giorni».

«Ti ci abitui». In realtà, non è proprio così, sopporti e basta. Viaggiare in piedi su un treno affollato e maleodorante è il prezzo da pagare per lavorare a Londra.”

 

Sopportare, in molti lo facciamo e viviamo spesso giorni piatti che si susseguono uno dopo l’altro.

Il lettore non può fare a meno di compenetrarsi nella protagonista, e non ne uscirà più. Perché?

Perché la scrittrice riesce a toccare quelle corde della nostra anima, intime che spesso teniamo nascoste, corde sulle quali scorre la paura; viviamo le stesse fobie piccole  grandi che siano.

Quella spiacevole sensazione che si ha in certi luoghi come le stazioni, i parchi di notte, la  paranoia di essere seguiti, pedinati da uno sconosciuto.

Bene, l’ansia che vive Zoe la viviamo anche noi e questo rende il libro decisamente vero.

Un’altra tematica interessante  ci porta nel mondo virtuale; la nostra intimità si consuma tra le pagine di un social, la nostra vita alla mercé di qualsiasi utente, che fa uso e abuso del nostro profilo social, siamo in vendita in una vetrina virtuale!

E Zoe se ne renderà conto troppo tardi, quando si accorgerà che tutti posso visualizzare le sue foto, il suo mondo.

Tutti  questi elementi ci spingeranno con forza verso una soluzione del tutto inaspettata!

Ottima la costruzione narrativa, un ritmo serrato e ansiogeno lo rende decisamente adrenalinico.

Ottima anche la caratterizzazione dei personaggi, e l’ambientazione londinese è davvero evocativa.

E ora non vi resta che lasciarvi trascinare nella stazione della metropolitana e aspettare che passi il treno, prima che passi qualcun altro.

Clare Mackintosh    ha lasciato la professione di poliziotta per dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Il suo romanzo d’esordio, Scritto sulla sabbia, ha dominato le classifiche internazionali per mesi, collocandola di diritto tra le nuove protagoniste del genere psychological suspanse. Tradotta e premiata in tutto il mondo, ha vinto tra l’altro il prestigioso Theakston Old Peculier Award, sbaragliando, tra tanti grandi nomi, anche JK Rowling. So tutto di te è il suo secondo, vendutissimo e acclamato romanzo.

Di Loredana Cilento

2 risposte a "Recensione- So tutto di te- Clare Mackintosh"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: