Recensione -Il tempo dentro di noi-Stefano Galardini

Titolo: il tempo dentro di noi
Autore: Stefano Galardini
Editore: Convalle
Pubblicazione: settembre 2017
Pagg: 233

“Lascia andare via i rimorsi che fanno male, lascia il passato alle spalle perché tanto non cambia, vivi il presente e non pensare troppo al futuro.” “Impara ad accettare la tristezza, è da lì che riemerge la felicità. Impara ad accettare anche i difetti di un amico. Vivi la vita con la consapevolezza che ogni momento non vissuto. È come un ricordo mai nato.”

Hiretap Heleinad

9788885434066_0_0_0_75

La citazione estratta dal libro di Stefano Galardini, edito da Convalle, è l’essenza stessa della storia che ha come protagonista Luca e Lidia.
È la storia di una grande e inossidabile amicizia che ha fine solo con la vita stessa.
Luca per Lidia, Lidia per Luca, un’amicizia scandita tra gli episodi salienti della loro esistenza, come un segno d’ interpunzione.
L’amicizia quella vera, intesa come l’un per l’altro, anche a distanza, condividendo il bello e il brutto della vita.
Il romanzo di Stefano si permea di quei valori che spesso, affannosamente, ricerchiamo: uno di questi è l’affetto incondizionato di un amico.
Ma non solo, è anche la storia del tempo che passa, che si alimenta di ricordi che si cristallizzano nella memoria, e senza i quali non si può vivere:

“I giorni trascorsi, come “la penosa riga di candele spente” della poesia di Kavafis, via via che con il trascorrere dell’esistenza si fanno più numerosi, acquistano un peso e un’importanza sempre più rilevante. La potenza dei ricordi può ravvivare quelle candele spente? Può renderle di nuovo “accese dorate, calde e vivide “come le candele accese che simboleggiano giorni futuri?”

Luca e Lidia, ancora adolescenti s’ incontrano al concerto dei Nirvana, una passione che li accomuna, da lì in poi non si lasceranno più, cresceranno, saranno più consapevoli, più o meno forti, ma sicuramente la loro amicizia attecchirà sempre di più, sempre più speciale.

“«Pensi che ci sia qualcosa di strano? Nel nostro rapporto intendo.» Lui scosse la testa: «No, non direi. Mi trovo bene a uscire con te, a parlare con te, per una volta tanto ho qualcuno che mi ascolta, che sembra capirmi. ”

Tra alti e bassi, matrimoni giusti o sbagliati, nascite e decessi, nuove relazioni, Luca e Lidia saranno sempre lì a tenersi la mano nei momenti difficili, tra elucubrazione e filosofie, tra domande e risposte che solo loro sanno darsi.
Un bellissimo passo è quando Lidia chiede a Luca cos’è la vita per lui, e lui risponde che è un filo che lo attraversa:

Un filo freddo di seta di ferro. Che non posso spezzare ma che può spezzarsi in qualsiasi momento. Un filo che mi attraversa, qui.» E si toccò il petto, sul cuore. «Passa da parte a parte; fa un po’male, mentre vado avanti, lo sento scorrermi dentro, nel petto, nella sua ferita sottile come uno spillo ma profonda come me.”

Ma questo romanzo è anche una musica, è All Apologies dei Nirvana,  (è così che l’autore avrebbe voluto chiamarlo) è un pentagramma di emozioni che si alternano tra le righe; le note ritornano, si diffondono e ci accompagnano lungo questo meraviglioso percorso di vita.
Il tempo dentro di noi, siamo noi, è quello che vorremmo, è un desiderio, è un sogno, è l’amicizia a cui nessuno crede, quella tra un uomo e una donna; l’autore ha scommesso che si può narrare un sentimento basato solo ed esclusivamente su sentimenti puri e unici, e credo che abbia vinto la sua sfida.

Leggendo si diventerà parte della storia di Lidia, dei suoi viaggi, del suo lavoro; di Luca e delle sue scelte lavorative e sentimentali fino a una grande consapevolezza, la paternità.
Ogni personaggio che orbita attorno ai due protagonisti è un anello importante, da Carola, la moglie di Luca, ad Andrea il compagno di una vita di Lidia.
I personaggi si mescolano e si condensano perfettamente nella storia dando vita a qualcosa di veramente bello: Il tempo dentro di noi
Ho registrato, sottolineato, memorizzato ogni passo della loro vita, gustandomi il piacere di quei momenti facendo mia la loro vita.
É un libro di interrogativi, di riflessioni, come dicevo, uno di questi, che poi lo caratterizza è la domanda che si pone Lidia sulla soglia dei trent’anni:

“Mi sembra ieri che non riuscivamo a capacitarci di averne venti. Dov’è finito tutto il tempo?» Lidia sembrava sinceramente sorpresa.
«Dietro di noi» lui alzò le spalle, sorridendo ancora. «Anzi no» si corresse « dentro di noi.»”

Lidia e Luca rappresentano l’apoteosi dell’amicizia, l’uno lo specchio dell’altro, non sono uguali, le loro immagini infatti sono il riflesso dell’altro, sono diversi caratterialmente, e la loro diversità li completa non come la mela mancante, ma come pezzi di un puzzle, tutti diversi , che incastrandosi completano il disegno. Non a caso uno dei termini di paragone che viene utilizzato è proprio lo specchio, una metafora che ben si adatta a loro.

Infine, ma non ultima, la scrittura di Stefano Galardini è elegante e mai pretenziosa, scorre fluida, sciolta e spontanea, senza mascherare le sue emozioni, che trapelano attraverso le voci di Luca e Lidia, attraverso i loro dialoghi, e che ne riassume il suo grande potenziale; è potente e incisiva.

Perché leggere questo libro? Semplicemente perché è bello!
Lo consiglio perché un libro capace di far, sorridere, piangere, emozionare a tal punto da attraversarti l’anima e ricominciare daccapo, allora vuol dire che va assolutamente letto!

Stefano Galardini ha 32 anni, è originario di Genova, ma vive da poco a Monza.

Articolo di Loredana Cilento

2 risposte a "Recensione -Il tempo dentro di noi-Stefano Galardini"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: