L’essenza della colpa di A.Novelli e G. Zarini -Recensione

L’essenza della colpa

di A.Novelli e G. Zarini

Recensione a cura di Federico T.De NardiL_essenza_della_colpa_per_web

Quando mi trovo fra le mani un libro dei Fratelli Frilli Editori, so che sarà un libro giallo. Sarà ambientato in una città italiana. E sarà un libro che risponderà a tutte le aspettative che può avere un lettore appassionato di libri gialli, perché questa casa editrice mantiene sempre, in tutti i suoi gialli, un livello di qualità molto alto, essendo questa la sua vocazione.

Tengo a sottolineare gialli, perché qui ci troviamo fra le mani un caso particolare, con al centro della narrazione l’investigatore privato genovese Michele Astengo, ex-poliziotto con il Borsalino in testa, fumatore e ficcanaso impenitente e instancabile alle prese con un caso che, archiviato come morte accidentale e inevitabile, si trasforma in qualcos’altro di più complesso.

L’essenza della colpa è narrato in prima persona, (non tutti i capitoli lo sono, ma anche questo è un piccolo mistero da scoprire… leggendolo). La scrittura è fin da subito intrigante, personale, mi ha quasi fatto venire in mente la coscienza di Zeno, perché immerge subito in un flusso ipnotico chi legge, mantenendosi però stringata, essenziale, insomma, non dimentica mai il genere a cui appartiene.

L’indagine di questo investigatore cinico ma anche ironico ha a che fare con l’azienda di Arcangelo Argentero, il più grande produttore italiano di profumi, che, chiede il suo aiuto. Argentero è un uomo che si è fatto da sé, implacabile, ingegnoso e geniale, ma ora è arrivato alla fine della sua vita, non ha ancora molto da vivere, ma vuole sapere. Sapere perché suo figlio è morto “Mio figlio è morto. Era all’estero, in Slovenia, per chiudere dei contratti con dei vivai di fiori e mentre faceva footing… Ecco, infarto, mi è stato detto”.

Ma non si tratta di un’indagine semplice. Infatti ciò che Argentero chiede a Michele è qualcosa di alquanto inusuale per un investigatore privato. Astengo all’inizio è riluttante. Ma poi, con il solito cinismo e distacco, accetta l’incarico e inizia l’indagine portando alla luce i segreti sopiti di questa famiglia diventata famosa proprio per i profumi famosi in tutto il mondo. Una famiglia che appone il suo nome a un’azienda florida e lungimirante, ma in balia di un qualcosa di estremamente pericoloso e radicato nelle viscere del paese intero, non più solo di una città, una famiglia che, lasciato da parte il successo, non sa guardarsi all’interno e sconfiggere i propri fantasmi e conflitti. Nel corso della vicenda Michele Astengo finisce picchiato, minacciato di morte, ma non si arrende, perché è un duro a modo suo che arriva a scoprire la verità spesso pagando un prezzo non compreso nella somma pattuita con il committente e qui ci fermiamo perché non si può rivelare troppo, spero di aver incuriosito senza raccontare troppo. E per quanto riguarda la città o meglio dire le città, L’essenza della colpa è ambientato a Genova e dintorni (c’è anche un viaggio di Astengo molto lontano dalla Liguria, ma non possiamo dire di più per lo stesso motivo di prima, essendo un viaggio-rivelazione), una città che più che descritta, viene affrontata con una conoscenza che solo chi la conosce e la ama può inserire nelle righe senza strafare, senza rischiare di farci fare una gita turistica e in questo i due autori Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini sono maestri.

Pagg. 224

coll. I Tascabili Noir

€12,90

Fratelli Frilli Editori

Isbn 9788869432927

Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini dopo Acque torbide e La superba illusione ritornano con il terzo episodio dedicato al detective Michele Astengo. Novelli&Zarini hanno scritto tre romanzi di grande successo per Marsilio: Soluzione finale (2005), Per esclusione (2008), pubblicato anche ne Il Giallo Mondadori e Il paziente zero (2011). Hanno pubblicato per Feltrinelli la trilogia Manticora (2015), per Araba Fenice l’antologia Gli insoliti casi del professor Augusto Salbertrand (2013), editata in Germania per Chichili. Molti i racconti per innumerevoli antologie tra cui: Anime nere reloaded – Oscar Mondadori, Medicina Oscura – Giallo Mondadori. Bad Prisma – Mondadori, Nero Liguria – Perrone, Ribelli – Robin, Genova criminale – Novecento, Una finestra sul noir – Fratelli Frilli Editori. Tra gli ultimi lavori, la partecipazione alla saga spin-off di The Tube (creata da Franco Forte), The tube Nomads ideata da Alan D. Altieri, considerata dagli appassionati del genere il The Walking Dead letterario in digitale, con l’episodio Shockwave, per Delos Books.

Per saperne di più sui loro lavori: http://www.novellizarini.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: