L’uomo dei tulipani di Elia Banelli- Recensione

Titolo: L’uomo dei tulipani

Autore: Elia Banelli

Editore: Alterego Edizioni

Pubblicazione: 2018

Pagg:315

“Tutti nascondono un segreto, specialmente in provincia. E quella cittadina all’apparenza così perfetta, avvolta nella nebbia di una valle umida, non poteva considerarsi immune.”

Elia Banelli, autore del giallo italiano L’uomo dei tulipani, esordisce per Alterego Edizioni con un libro che prelude un futuro radioso per il giovane giornalista catanzarese.

img_7830
clicca per accedere

Da un apparente, banale incidente – un vaso di fiori caduto da un davanzale- un’anziana signora benestante muore colpita in pieno.  L’appuntato dei carabinieri Franco Laganà, non dimentichiamo l’accento, si reca sul posto per il sopralluogo, ma un dettaglio insolito aprirà gli occhi al carabiniere di origini calabresi; petali di tulipani finti tra i fiori.

Ma che senso hanno quei petali finti? Un particolare che Laganà non può ignorare e nonostante le riluttanze dei suoi superiori deciderà di continuare le indagini e non far archiviare il caso come incidente.

Sullo sfondo di una piccola e tranquilla città umbra, Città di Castello, dove tutto sembra immerso nella quiete e dove un omicidio è a dir poco impensabile, Franco Laganà con arguzia e scaltrezza seguirà tutti i micro indizi seminati dall’assassino, forse lo stesso che ha commesso un secondo delitto, un famoso avvocato avvelenato durante una festa in maschera.

Molti personaggi si alterneranno per aiutare e complicare le indagini, salta all’occhio la figura ambigua di Lorenzo, tra follia e normalità, tra vero e falso, illuderà il lettore con le sue folli intenzioni criminali.

Ma chi è Lorenzo che improvvisamente sente il bisogno di uccidere? Licenziato dalla banca in cui lavorava, lascia il suo abito da perfetto impiegato per indossare quello di assassino; perché d’un tratto ha deciso  di percorrere la strada criminosa? Beh, ricorda molto ciò che oggi accade per una oscura fatalità a chi perde i punti fermi della propria vita.

“Non potevo più sopprimere la piovra oscura che mi stava divorando, lentamente. Nella giungla umana ero fuori controllo.

Per questo avevo deciso di uccidere.”

In un susseguirsi di spericolate azioni, Franco Laganà ci porterà a un finale mozzafiato.

Un romanzo ben costruito, i dettagli s’incastrano perfettamente e come nel gioco del domino le tessere cadono una dopo l’altra a mostrare un disegno criminale, dove tutti hanno un loro posto, collocato sapientemente da una mente che dirige e manovra gli inconsapevoli.

Un giallo dalle sfumature noir date un’ambientazione davvero suggestiva come la piccola città umbra, alla quale non sono risparmiate alcune riflessioni critiche; prime fra queste la distratta attenzione, l’incuria all’enorme patrimonio monumentale.

Un libro diviso tra una città adottiva alla quale un pezzo di cuore l’autore ha lasciato, e la terra natia che il cuore gli appartiene.

Attraverso una scrittura brillante, mai incerta, curata nei dettagli, fluida nel suo divenire  Elia Banelli ci accompagna con eleganza in una storia ruvida e amara dove i personaggi sono come marionette nella follia del tulipano.

L’uomo dei tulipani è, come dicevo, il preludio di un futuro, a mio parere, luminoso nella narrativa di genere e che oggi riscuote molti favori tra i lettori appassionati di giallo.

Elia Banelli è nato a Catanzaro nel 1983 e vive tra Roma, L’Umbria e la Calabria. Giornalista pubblicista, lavora come consulente finanziario per un istituto bancario.

L’uomo dei tulipani è il suo romanzo di esordio, è arrivato finalista alla prima edizione del concorso letterario “Residenze Gregoriane” narrativa inedita.

Articolo di Loredana Cilento

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: