Passato e presente nel nuovo libro di Brunella Giovannini, L’arcano degli angeli- Recensione

Titolo: L’arcano degli angeli

Autrice: Brunella Giovannini

Edizione: Leucotea

Pubblicazione: 2018

Pagg: 170

Recensione di Loredana Cilento

“Ti sei un’anima pura, soppesa sempre le tue scelte e non dimenticarti che ogni pensiero che si crea e ogni aziona che si compie, porteranno sempre delle conseguenze.”

Il passato e il presente si intrecciano nell’ultimo libro di Brunella Giovannini, edito da Leucotea Edizioni, come la stessa autrice ci spiega, camminiamo sulle orme di chi ci ha preceduto.

Il ritrovamento fortuito di un antico candelabro del ‘700, da parte di Alberta Ferretti, stimata psicologa del tribunale dei minori di Reggio Emilia, porterà alla luce segreti dal passato accendendo una speranza per il futuro.

Alberta scoprirà che, il candelabro fu trafugato nell’epoca nazista, da una chiesa a Positano, insieme alla famiglia parte per restituire il prezioso oggetto al parroco della chiesa, qui verrà a conoscenza di qualcosa di inaspettato.

Tutto sembra una coincidenza; l’incontro con Rosy nella sua bottega degli stracci, l’antico candelabro dal fascino misterioso, e le donne che via via si alternano per guidarci in una storia di famiglia e di amicizia.

Pagine intrise di emozioni, storie di persone che s’intrecciano ad altre, fatalità, mistero, amore e dolore, ansie materne, tutti elementi concatenati.

La componente storica è sempre ben sviluppata, contestualizzata al presente brillantemente, l’elemento emotivo colpisce il lettore facendolo addentrare tra le pagine e invitandolo a non smettere di leggere, le storie di Brunella sono essenzialmente questo: catturare l’attenzione e nel contempo emozionare fino all’ultima pagina.

Colpi di scena con un finale sperato ci lasciano il gusto piacevole di una lettura ricca, dallo stile scorrevole ed elegante, senza fronzoli, ma solo le emozioni di Brunella, un romanzo dove si evince la sua crescita stilistica donandoci ore di intensa lettura.

Non resta che farvi, se avete apprezzato queste mie semplici parole, trascinare nel mondo di Alberta, Pamela, Giacinta, Rosy e tutti i personaggi che hanno animato L’arcano degli angeli di Brunella Giovannini.

“Non siamo in grado di sapere cosa ci riserverà il domani, del resto nell’eterna danza del tempo, dove tutto è collegato, le gioie, i dolori e le emozioni sono sfumature di colore che compongono l’enigmatico disegno della nostra vita.”

Brunella Giovannini è nata e vive a Reggiolo (RE). Ama scrivere da sempre ma solo negli ultimi anni si è dedicata a questa passione, iniziando con testi poetici che hanno ottenuto riconoscimenti in importanti Premi Letterari. Sull’elaborazione di una sua poesia, scrive il romanzo “Un volo di farfalle” pubblicato nel 2015 da Edizioni Leucotea e si aggiudica il 3° premio per la narrativa edita nella 40° edizione del “Premio Città di Fucecchio”.

Nel 2016 pubblica I segreti di Villa Aurelia ottenendo il terzo premio per la narrativa del Club della Poesia.

Una risposta a "Passato e presente nel nuovo libro di Brunella Giovannini, L’arcano degli angeli- Recensione"

Add yours

  1. Congrats. the book i am writing will be really simple and is taking me forever to write. I need motivation I cannot do it by myself and a ghostwriter costs $ 25000 She is great but no money. I lost part of my paper om the laptop. as well, LOL

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: