La colpa di Ghirghis Ramal – Recensione-


Titolo: La colpa

Autore: Ghirghis Ramal

Edizione: DeaPlaneta

Pubblicazione: 2018

Recensione di Loredana Cilento

 

“«Se si vuole parlare di Islam bisogna conoscerlo. Il vero Islam è per l’equità. Dio non permette l’ingiustizia nel mondo, dice il Corano. Non sta dalla parte del capitale che stritola e succhia il sangue alla gente per usarla come servi…».”

 

 

Mustafa Jamal farebbe qualsiasi cosa per rendere la sua famiglia orgogliosa di lui e per distinguersi dai due fratelli. Ogni mese invia soldi alla madre perché pensi che l’Italia sia davvero il paradiso lucente che meritava il sacrificio di abbandonarla in Egitto. Accetta persino di sposare la ragazza che la famiglia ha scelto per lui, la giovane e bella Aida, e di regalarle in patria una casa e un matrimonio da favola. Ma Mustafa Jamal, giocatore incallito, vive di bugie e schiacciato dalle contraddizioni di due mondi troppo distanti; come Luciano, il suo compagno, pianista di successo che per amore è disposto ad accettarle e portarne il peso; come Michela, l’amica appena divorziata, che si trova a dover contrastare il figlio Stefano pronto, per ribellione e per amore, ad abbracciare una fede di cui ignora troppi aspetti; o come Billy, il cugino italiano di Mustafa Jamal, aspirante imàm. È un romanzo diverso da ogni altro, quello scritto da chi si nasconde dietro lo pseudonimo di Ghirghis Ramal, perché ha il coraggio di raccontare dall’interno, senza ipocrisie, la vita di un giovane immigrato seguendo le tracce dei suoi demoni fino al fondo di un inferno privato che finisce per trasformarsi in tragedia collettiva. Proprio come insegna Dostoevskij, a cui l’autore si ispira dichiaratamente, restituendo così una volta di più alla letteratura il merito di indagare il nostro tempo, i suoi laceranti squilibri, le sue illusorie seduzioni.

 

Cosa succede nella testa del giovane Mustafa Jamal quando decide di togliersi la vita e soprattutto il modo in cui decide di farlo.

Una profonda crisi, se vogliamo dire così, d’identità gettano nel baratro questo giovane egiziano che nasconde alla famiglia il suo essere diverso, le sue stesse aspirazioni fino a condurlo in un tunnel  senza uscita.

 

La colpa di Ghirghis Ramal (pseudonimo di un autore sconosciuto) edito da DeaPlaneta, è un libro potente, è un fulmine a ciel sereno che squarcia ogni convinzione, ogni opinione che abbiamo nutrito fino a oggi su una cultura diversa.

Un argomento così delicato, fortemente voluto dall’autore per aprire una finestra e volgere lo sguardo da più visti vista.

Famiglia, amore, ideali, in questo libro ritroviamo immagini forti per ognuno di loro, protagonisti di una storia che ci spezza il fiato, che si insinua sottopelle e ci lascia il segno.

 

Il Corano è chiaro: chi lucra sugli interessi riceverà il castigo eterno».”

 

Molte sono le considerazioni da fare, poche le convinzioni che resteranno, si sradicheranno dal cervello per crescere, per agire.

Un autore dalla scrittura intelligente, arguta, ricca di sfumature.

 

Mai la ragione è stata in grado di definire il bene e il male, o anche separare il bene dal male, sia pure approsimativamente; al contrario li ha sempre confusi in modo meschino e vergognoso; mentre la scienza ha dato soluzioni brutali.”(F.Dostoevskij)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: