Gli amici di una volta di Enrico Brizzi – Recensione

Titolo: Gli amici di una vita

Autore: Enrico Brizzi

Editore: Theoria

Pubblicazione: 2019

Pagg:348

Recensione di Loredana Cilento

“Avevano dovuto rimestare nello schifo, ma perlomeno si ritrovavano per le mani qualcuno da cui cominciare a tirare le fila di quella storia malata”

Enrico Brizzi autore del celebre romanzo Jack frusciante è uscito dal gruppo, scritto appena ventenne, firma il primo capitolo di una promettente trilogia thriller Gli amici di una volta, edito da Edizioni Theoria.gli-amici-di-una-vita

La protagonista è la trentenne Eva Bauer, da poco trasferita al commissariato Marina di Rimini, per vegliare sulla sicurezza della bella e spumeggiante città romagnola. Eva dagli occhi verdi dal taglio leggermente obliquo, è una donna sicura di sé, indipendente e schiva alla sicurezza di coppia, ma quello che è certo è che Eva non si fa scrupoli nel ricercare la verità, scavando nel torbido per riportare alla luce gli oscuri segreti di una città dedita alle vacanze e al divertimento.

A fare da sfondo all’intricato caso dello chef assassinato, come dicevo, è la città romagnola, celebre in estate per il notevole afflusso di turisti che si riversano sulle sue spiagge, le ampie descrizioni evocano l’atmosfera gioiosa dell’estate in un’esplosione di colori e profumi.

Ma non solo, la capitale delle vacanze nasconde misteri e segreti, e sarà l’integerrima Eva a riportarli alla luce.

La macchina dello chef Bebo Gradara di Italian Kitchen, che da poco aveva partecipato allo show cooking nell’evento Al Mèni, viene ripescata nel porto-canale; al posto del passeggero la vittima, Eva è pronta per la sua prima indagine.

Le indagini sono serrate, il caso è da collegarsi a vecchie amicizie, segreti custoditi nella memoria del tempo, in un silenzio omertoso.

Gelosie nei confronti del successo dello chef? O forse solo una vendetta personale, intima, inquietante?

Un thriller che da subito si rivela rutilante ed emozionante, con un flusso alternato ad alta tensione che rende la trama accattivante fino all’ultima pagina.

Enrico Brizzi, con una scrittura brillante, mescola sapientemente azione, suspense e adrenalina, ingredienti fondamentali per un noir di ottima riuscita.

A noi non resta che aspettare la prossima, e sono certa, emozionante indagine dell’intrigante Eva Bauer!

“Finalmente lei comprese. Cercare la soluzione a quella morte significava affondare le mani in acque ferme, smuovere la sabbia di segreti ben custoditi…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: