Un amore infinito, una perdita che lascia Il silenzio addosso di Stefania Convalle – Recensione

Titolo: Il silenzio addosso

Autrice: Stefania Convalle

Edizione: Convalle Edizioni

Pubblicazione: 2018

Pagg:172

Recensione di Loredana Cilento

I dolori confondono, sterminano qualsiasi sentimento, uccidono più di una pistola alla tempia. I dolori annientano, tolgono tutto. I dolori non perdonano e io, no, non l’ho perdonato.

Stefania Convalle autrice ed editrice dell’omonima casa editrice Convalle, affronta il tema dell’elaborazione del lutto, un tema difficile quanto doloroso.il silenzio addosso solo a

L’autrice ha affidato la narrazione a più voci, punti di vista diversi, prospettive che si alternano e si animano scandendo via via i capitoli, fino  a una consapevolezza, quella di Chiara, perno centrale del romanzo che vive il lutto più atroce che esista: la morte di suo figlio.

“Giulia pensa sia solo la fine di un amore. Ma l’amore per un figlio non finisce mai, è scritto sulla pelle, in ogni cellula che gronda di ricordi.”

L’elaborazione del lutto vive ineluttabilmente più fasi, a seconda del legame.

Il dolore, c’è il rifiuto di rapportarsi nuovamente alla realtà, all’assenza, e soprattutto le colpe per quel padre che  ne è stato l’artefice, ma poi con il tempo, con la ragionevolezza si può aprire uno spiraglio, una luce che attraversa le crepe del dolore, cicatrici segnate dall’assenza, dal vuoto, dall’amore.

“Un abbraccio senza fine, dove non c’erano più colpevoli o innocenti, ma solo due persone nella loro umana debolezza e forza.”

Chiara,Giulia la Sciamana, Alessandro, Edoardo, Fabio ci accompagneranno in un viaggio intimo dove il silenzio lo sentiamo addosso, negli abissi più reconditi dell’animo umano, ascolteremo le voci di chi ha perso tutto, di chi si sente responsabile, di chi cerca di aiutare due anime in pena, per trovare finalmente la speranza!

Devo vivere, lo so.

Devo vivere e lo farò anche per lui, mio figlio.

Mi sono soffermata su una frase che mi ha letteralmente toccata il cuore e la mente…

Dio, perché mi hai tolto una parte di me, quella più importante. Perché? Non riesco a non guardare il mondo attraverso i suoi giovani occhi, li ho sempre aperti dentro i miei, anche quando cerco di dormire un po’. Si può sopravvivere al proprio figlio?

La perdita di un figlio corrisponde a una vera e propria mutilazione: resistere, esistere, sopravvivere soprattutto, si può?

Come in perenne attesa di un senso che sembra non arrivi mai.

Stefania Convalle con una penna delicata, dai tratti lirici, intima, ci apre la strada, ci invita alla rinascita, percorrendo i sentieri imperscrutabili del dolore per  dare un senso a ciò che resta.

L’odio ha lasciato spazio alla possibilità del perdono, quello che libererà anche me dai miei demoni.

Stefania Convalle ha al suo attivo numerose pubblicazioni: romanzi, poesie, racconti, opere sperimentali, come “Dalla A alla Zeta” scritto in collaborazione con altri tre autori. Gli ultimi romanzi: “Dipende da dove vuoi andare” (uscito per la prima volta con GoWare e in lavorazione in una nuova edizione con Edizioni Convalle) ha vinto il Premio Giovani “Microeditoria di qualità” 2017, ed è stato presentato nel programma “Milleeunlibro” di Rai 1; “Il silenzio addosso” ha avuto dei riconoscimenti, il più importante il Premio Giovani “Micoreditoria di qualità” 2018, ed è stato presentato nel programma “Milleeunlibro” di Rai 1.  Ultima opera uscita: “Cerca di non mancarmi troppo”, un romanzo scritto a quattro mani._mg_0077

Scrittrice, organizzatrice di eventi culturali, ha fondato il Premio Letterario “Dentro l’amore”; Writer Coach, Talent Scout, Stefania Convalle è anche editrice dal 2017, anno di fondazione della Edizioni Convalle, “una casa editrice col cuore d’autore”, come ama definirla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: