Gli ultimi anelli della catena Fedora D’Anzeo – Augh!Edizioni -Recensione

Titolo: Gli ultimi anelli della catena

Autrice: Fedora D’Anzeo

Editore: Augh!

Pubblicazione: 2019

Pagg: 130

Genere: thriller

Recensione di Loredana Cilento

“Si era avvicinata al cadavere della donna che aveva sedotto e abbandonato suo padre e distrutto per sempre la sua famiglia.

Theresa, come aveva sperato per mesi, non c’era più ma non ne contenta, anzi rabbrividì e si ricordò di quel detto: quando gli dei vogliono punirti esaudiscono i tuoi desideri”

img_1309
clicca per accedere 

Alessia Licata non crede al suicidio di Theresa, ex amante del padre, che giace ora in una pozza di sangue, la donna che ha sempre odiato e forse desiderato che morisse ora non c’è più, ma non ci sta alla teoria del suicidio, potrebbe archiviare il caso e chiudere questa storia per sempre, non sarebbe giusto lei deve sapere la verità.

E così con l’aiuto di un informatore, un hacker di sua conoscenza – anche intima- comincia a scavare nella vita più segreta di Theresa riportando alla luce verità nascoste.

Gli ultimi anelli della catena è un romanzo giallo che indaga negli abissi umani, che mette a dura prova la protagonista non soltanto sul piano professionale, ma intimo e familiare.

Farà i conti con un passato difficile, il rapporto con il padre, invaghito per la bella ragazza che lo ha reso debole, ma non solo…

Alessia vive rapporti conflittuali anche con l’amore, inganni e tradimenti e per questo che il suo carattere si è indurito, congelato di fronte all’amore.

“Per lei tutto era competizione, vittoria o sconfitta, gloria o polvere. C’era sempre un obiettivo da raggiungere, una meta da conquistare, qualcuno da sconfiggere. Non riusciva soltanto a essere, questo era il suo carburante e allo stesso tempo la sua dannazione.”

Fedora D’Anzeo, abile penna dalle notevoli sfumature, traccia sapientemente una trama noir dalla componente psicologica soffermandosi sui personaggi e i loro pensieri. Si muovono così emozioni, debolezze, rabbia, rancore, amore, odio, vendetta e riscatto, vero leitmotiv del romanzo.

Alessia Licata è una donna forte, sicura di sé che non ha nulla da invidiare ai suoi colleghi maschi, anzi Alessia se vogliamo gioca un ruolo da leadership, ma come si legge è profondamente fragile, soprattutto nei rapporti interpersonali dove gli uomini, quelli che amava, come il padre, morto poi suicida, l’hanno tradita e ingannata.

La peculiarità, come dicevo è il non soffermarsi sui contorni, scevro da descrizioni sovrabbondanti, ma concentrato ed essenziale nel dare forma ai personaggi, protagonisti indiscussi de Gli ultimi anelli della catena, un romanzo da non perdere!

Fedora d’Anzeo è nata a San Severo, in provincia di Foggia, e vive ad Arezzo dal 2002. È laureata in giurisprudenza e svolge l’attività di giornalista. Ha pubblicato due libri, Mosche, Natascia le teneva tutte sparse (2005) e Stalking, conoscerlo e difendersi (2010). È inoltre autrice e interprete dello spettacolo Quei quattro scarafaggi dedicato alla storia musicale dei Beatles che rappresenta in giro per piazze e teatri assieme alla Ballantine Band.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: