Tra parentesi di Roberto Bolaño – Adelphi Edizioni

“…Allora che cos’è una scrittura di qualità? Ebbene, è quello che è sempre stata: saper ficcare la testa nel buio, saper saltare nel vuoto, sapere che la letteratura è fondamentalmente un mestiere pericoloso. Correre sull’orlo del precipizio: da una parte l’abisso senza fondo e dall’altro i volti amati, i volti amati che sorridono, e i libri, e gli amici, e la tavola. E accettare questa evidenza anche se certe volte ti pesa più della pietra tombale che copre i resti di tutti gli scrittori morti…”

Recensione di LV

È la mia ossessione, Roberto Bolano. La mia ossessione letteraria. Così come lo furono a suo tempo Pirandello, Sciascia, Pavese, Calvino e Eco. Come lo è ancora Jean Claude Izzo al pari di Julian Barnes e Mario Vargas Llosa. Ma con Roberto Bolano è diverso, perché l’ossessione non si limita a voler soltanto leggere tutto quello che ha scritto anche se penso di essere sulla buona strada; la grande ossessione è che vorrei leggere pure tutto quello che ha letto. Perché sfido chiunque a trovare un grande scrittore che abbia letto quanto Roberto Bolano. Forse uno c’è ed è stato uno dei suoi migliori amici. Vi dico dopo chi è.
Per quello che ha letto sono sulla buona strada? Forse sì. Intanto chiarisco subito che quando leggo un libro di Bolano mi attrezzo con penna e taccuino per prendere appunti e con “TRA PARENTESI” non ho fatto eccezione. Dicevo che forse sono sulla buona strada. Sì, a parte alcuni che non conoscevo affatto quali José Donoso, Juan Marsé e Osvaldo Lamborghini, che voglio assolutamente leggere, mi consola il fatto che tantissimi altri autori che lui ha letto e “amato” sono autori che conosco e dei quali ho già letto qualcosa. Juan Rulfo per esempio, o Ernesto Sàbato, o Cesar Aira, o Juan Villoro, o Alan Pauls, o Javier Cercas, o Andrés Neuman, Silvina Ocampo, Bioy Casares… per tacere dell’immenso Borges, per arrivare al suo grande amico Rodrigo Fresán. E qui mi permetto di spendere qualche parola in più, perché pare che tra i due grandi amici si fosse instaurata una tacita “gara” a chi leggesse di più. Cosa che Bolano commentava scherzosamente. In una intervista Bolano disse che amava gli editori coraggiosi e sono convinto che oggi, fosse in vita, avrebbe dichiarato di amare una casa editrice come LiberAria ( sto facendo una cosa che non ho mai fatto e sapete che non è ruffianeria) che ha avuto il coraggio di pubblicare quel meraviglioso, monumentale e complesso libro qual è “LA PARTE INVENTATA” del suo grande amico Rodrigo Fresán. Se in questo libro ho potuto constatare che Bolano considera, come me, Coversazione nella Catedral” e “La guerra della fine del mondo” i due capolavori di Vargas Llosa, nello stesso tempo mi rammarica il fatto di non poter conoscere la sua opinione su questo bellissimo libro di Fresán. In ogni caso sto parlando di due grandi autori che sono stati, ops Fresán lo è ancora, due grandissimi lettori. Non mi dilungo sulle loro diversità in fatto di gusti letterari ma vi assicuro che entrambi hanno il palato molto fine.
Con Bolano non è finita. Ho già letto tanto e ancora tantissimo mi rimane da leggere. Non solo di quello che ha scritto ma anche di quello che ha letto.

2 risposte a "Tra parentesi di Roberto Bolaño – Adelphi Edizioni"

Add yours

  1. Amo moltissimo Bolaño, un autore straordinario, mi piace molto anche Vargas Llosa ma non altrettanto, e ho letto quel capolavoro che è La parte inventata! Condivido il tuo giudizio su Liberaria, una casa editrice che pubblica cose davvero interessanti

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: