Giorgio Manganelli- Centuria Cento piccoli romanzi fiume

“dal momento in cui la sagoma di Manganelli si staglia all’orizzonte, cambiano tutti i rapporti di prospettiva del paesaggio intorno.”

Italo Calvino lo scrisse nella sua introduzione a Centuria di Giorgio Manganelli, la più vera tra le affermazioni mai lette su uno scrittore e critico letterario: Giorgio Manganelli ha aperto una finestra sulla letteratura, sul modo di leggere e forse per molti anche di scrivere, almeno me lo auguro.

Sono cosciente che affrontare la sua scrittura non è per tutti, ma è sicuramente
“il più italiano degli scrittori e nello stesso tempo il più isolato nella letteratura italiana”
 

Non Mi sento certo all’altezza di recensire, potrei astenermi da qualsiasi commento su un autore che ha vissuto negli esplosivi anni settanta per la letteratura, un vero e proprio patrimonio culturale, ma mi sento sicuramente di consigliare le sue opere, partendo dalla prima ma anche dall’ultima, ciò che importa è leggere, leggere sempre la nostra grande letteratura!

Io ho iniziato da Centuria Cento piccoli romanzi fiume

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: