Gli estratti dagli inserti letterari.

Oggi cominciamo con la categorica (sua personale s’intende) presa di posizione di Michel Bussi che sulle pagine di “tuttolibri” in una intervista annuncia: “Basta gialli, bisogna salvare la natura ferita”!

Monsieur Bussi, basta gialli (e noir? e thriller?) dovremmo gridarlo noi lettori perché veramente non se ne può più. Se un tempo si diceva che ognuno di noi aveva un libro nel cassetto, da qualche tempo si dice che ognuno di noi ha un giallo nel cassetto. E lo sapeva bene lo scrittore svedese Björn Larsson che qualche anno fa nel bellissimo, satirico e irriverente giallo(?) “I POETI MORTI NON SCRIVONO GIALLI”, “denunciò” il proliferare di questo genere e la spasmodica corsa dell’editoria sempre alla ricerca isterica del nuovo successo editoriale.

Manco a dirlo che già su “tuttolibri” troviamo il nuovo giallo di Gaetano Savatteri, “IL LUSSO DELLA GIOVINEZZA”, l’intervista a Stuart Turton in cui racconta il suo nuovo thriller, “IL DIAVOLO E L’ACQUA SCURA”, la storia in noir di “GB84” di David Peace e il quasi thriller, “SABOTAGGIO” di Arturo Pérez-Reverte che lo stesso autore racconta in un’intervista.

Poi ci spostiamo su “Robinson” e troviamo la nuova indagine di Chen Cao, poliziotto inventato da Qiu Xiaolong, in “PROCESSO A SHANGAI”. Insomma, Bussi non ha tutti i torti a dire “basta gialli”, ma non vorrei che ora si esagerasse col “filone ecologico”. Non perché io non abbia a cuore le sorti del pianeta, ma solo perché non vorrei che si sprecasse tanta, troppa cellulosa per pubblicare libri ripetitivi e stucchevoli sull’argomento.

Per fortuna non ci sono solo libri gialli e a ricordarcelo c’è la brava Donatella Di Pietrantonio che nel “Diario di scrittura” presenta il suo nuovo libro “BORGO SUD”.

Uno che non scriveva gialli era sicuramente Giovanni Comisso “l’autore da riscoprire” di questa settimana ricordato in un bellissimo articolo di Paolo Di Paolo. Viene ricordato con “GENTE DI MARE” che non ho letto mentre invece tantissimi anni fa avevo scoperto Comisso con “UN GATTO NERO ATTRAVERSA LA STRADA” con il quale si aggiudicò lo Strega

Ah, stavo per dimenticare! “N.E.O. LA CADUTA DEL SOLE” è il titolo del libro ecologico di Michel Bussi mentre sempre su “tuttolibri” e per lo stesso argomento sembra molto interessante “PREDE” di Gabrielle Filteau-Chiba che, ci informano, vive in una casa alimentata a energia solare in Québec sulla riva del fiume Kamouraska.

Per concludere segnalo l’ottima recensione che Stefania Parmeggiani, su “Robinson” dedica a “JOHNNY MAD DOG” di Emmanuel Dongala ambientato in Africa durante una guerra civile e che vede protagonista un bambino soldato.

Non ha bisogno di presentazioni il grande Luigi Pirandello. Paolo Mauri, sempre bravissimo e sempre su “Robinson”, recensisce una nuova biografia a cura di Annamaria Andreoli sul grande scrittore siciliano. “DIVENTARE PIRANDELLO. L’UOMO E LA MASCHERA” è il titolo se vi interessa.

E sempre se vi interessa vi ricordo che Biden pare che sia il 46 Presidente degli Stati Uniti d’America. Dico pare perché il conteggio delle schede si è tinto di GIALLO.

È tutto e come sempre vi auguro una buona domenica e tante buone letture.

P.s. La mia gattina non vuol più sentir parlare di Trump!

Articolo di L.V.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: