Gli estratti dagli inserti letterari.

Articolo a cura di LV

Su Robinson, l’intervista che Mario Andreose rilascia a Antonio Gnoli. E Mario Andreose è uno che di libri ne ha creati, non tanto come autore ma soprattutto come correttore di bozze e direttore editoriale in alcune delle più prestigiose case editrici italiane: il Saggiatore, Mondadori, Fabbri, Bompiani e la Nave di Teseo.

Insomma, non l’ultimo arrivato e uno che in fatto di libri e letteratura può tenere testa a chiunque. Bellissimi gli aneddoti che racconta su Eco e “Il nome della Rosa” che fu sì pubblicato prima del suo arrivo in Bompiani ma di cui si dovette occupare per la vendita dei diritti all’estero.


Lascio per un attimo “Robinson” per andare su “tuttolibri” dove campeggia una bella intervista a cura di Francesco Moscatelli al grande Jón Kalman Stefánsson di cui è uscito l’ultimo libro tradotto in italiano “CREPITIO DI STELLE” già pubblicato in patria nel 2003. Stefánsson mi piace e ho letto quasi tutti i libri pubblicati da noi. Mi affascina la sua prosa-poetica e il suo definirsi più poeta che narratore.


“Tuttolibri” dedica copertina e pagine di apertura alla scrittrice del momento: Rebecca West. La brava Andrea Marcolongo recensisce l’ultimo libro “QUEL PRODIGIO DI HARRIET HUME” mentre Caterina Soffici intervista la pronipote che, concediamoci un po’ di gossip, tra le altre cose rivela che la West fu amante di Charlie Chaplin.


Dal 25 novembre su Rai2 andrà in onda una serie tv tratta dai libri di Massimo Carlotto sull’Alligatore, il detective protagonista di ben nove romanzi. Ultimo in ordine di pubblicazione è “LA VERITÀ DELL’ALLIGATORE”. Ammetto che non ho letto i suoi libri e che probabilmente vedrò la serie, in ogni caso sarò sempre infinitamente grato a Carlotto per aver scoperto e portato in Italia le opere di Jean Claude Izzo.


Non è tra le mie autrici preferite Isabel Allende, ma ho letto con interesse alcuni brani della sua biografia “DONNE DELL’ANIMA MIA”.


Se vi piacciono i romanzi storici si annuncia con “LO SPECCHIO E LA LUCE” la fine della trilogia sui Tudor della scrittrice Hilary Mantel. “Tutti conoscono Enrico VIII per le sei mogli, pochi conoscono Cromwell che gliele sceglieva (male)”.


Lascio “tuttolibri” segnalando l’interessante recensione di Cesare Martinetti a “QUELLO CHE NON TI DICONO” di Mario Calabresi. Un libro inchiesta in cui il giornalista/scrittore ricostruisce il rapimento e omicidio di Carlo Saronio avvenuto negli anni ‘70 a Milano.

Saronio morì “senza sapere di aspettare una figlia” ed è stata proprio la figlia Marta a chiedere a Calabresi di fare conoscere a lei per prima la storia di suo padre.


Ritorno a “Robinson” per segnalare la bella recensione che Paolo Di Paolo dedica a “LA BIBLIOTECA DI MEZZANOTTE”, libro in cui l’autore Matt Haig “celebra la forza della letteratura”.


Mi intriga e non poco “IL RE DI VARSAVIA” dello scrittore polacco Sczepan Twardoch. La recensione, molto bella, è di Susanna Nirenstein, lo scenario è la Polonia prima dell’Occupazione nazista e il “ghetto ebraico” di Varsavia popolato anche da mafiosi e malavitosi sul quale da lì a poco piomberà l’esercito nazista con le conseguenze che tutti conosciamo. O quasi tutti.


A Valeria Parrella è affidato il compito di ricordare Matilde Serao, la vulcanica giornalista e scrittrice conosciuta soprattutto per aver fondato e diretto “Il Mattino” una cosa rivoluzionaria per quei tempi. “IL VENTRE DI NAPOLI” uno dei suoi libri più conosciuti ve lo consiglio.
È tutto anche per oggi e come sempre vi auguro una buona domenica e tante buone letture.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: