Il diplomato di Jules Vallès – Spartaco Edizioni

Titolo: Il diplomato

Autore: Jules Vallès

Editore: Spartaco, 2020

Traduzione e postfazione di Enrico Zanette

Recensione di Loredana Cilento

Il passato mi rimane appiccicato addosso come l’impiastro di una piaga. Giro e rigiro nello stesso solco insensato dove ho trascorso buona parte della mia giovinezza. Il vecchio collegio mi minaccia ancora con il suo lugubre profilo, con il suo silenzio monastico.

Sconosciuto in Italia, ma molto apprezzato tra i classici del XIX in Francia, Jules Vallès è stato pubblicato per la prima volta dalla casa editrice Spartaco, con la brillante traduzione di Enrico Zanette, che ne ha conservato le caratteristiche della prosa a tratti gergale, a tratti di intensa enfasi.

Il Bachelier, Il diplomato è il secondo volume della trilogia autobiografica dell’autore pubblicata tra il 1878 e il 1886. Il testo ripercorre la vita parigina di Vallès: dopo aver conseguito il diploma, il giovane è intenzionato a lasciare i luoghi della sua infanzia segnata dalla rigidità paterna che lo vuole inserito nella borghesia austera e retrograda.

Emerge nel giovane Vingtras la consapevolezza di farsi portavoce del movimento contro il Secondo Impero e della Comune di Parigi. Partecipa attivamente alle manifestazioni contro il colpo di Stato di Luigi Napoleone. Cade in disgrazia, rinchiuso in manicomio dal padre., vive momenti di intensa miseria.

Andrò ovunque: là dove c’è la febbre gialla, la peste nera, la legge di Lynch, ma dove potrò difendere la mia libertà a fucilate o a coltellate.

La vita del giovane aspirante scrittore è scandita tra gli ambienti bohémien degli artisti parigini e gli incontri clandestini dei rivoluzionari.

Jules Vallès affida dunque le sue rimostranze contro la Comune di Parigi, il malcelato perbenismo letterario, al suo alter ego Vingtras, come forma di denuncia della società e della politica, illuminato dalle idee repubblicane.

Una giovinezza vissuta sempre in bilico tra lotta e miseria, perchè lo ha voluto, perchè crede fermamente nei suoi ideali, combattuti anche con la penna talvolta con inchiostro di sangue.

Una lettura a mio avviso fondamentale, necessaria che oltre a riscoprire un autore classico, testimonia con un implacabile trasporto, quelli che furono gli eventi storici che hanno segnato un periodo di grande turbolenza politica e soprattutto letteraria.

Il mio grazie va a edizioni Spartaco che ha curato con grande professionalità questo, che possiamo chiamare senza ombra di dubbio, grande capolavoro della letteratura francese.

Jules Vallès, nato a Le Puy-en-Velay l’11 giugno 1832, giornalista e scrittore, è stato una figura di spicco dei movimenti contro il Secondo Impero e della Comune di Parigi. In seguito alla brutale repressione della Comune, riesce a riparare a Londra dove concepisce il progetto della trilogia autobiografica composta da L’Enfant (Il figlio), Le Bachelier (Il diplomato) e L’Insurgé (L’insorto). In seguito all’amnistia per i comunardi (1880) rientra in Francia, dove completa la pubblicazione dei tre romanzi e riprende l’attività di giornalista di movimento. Il 14 febbraio 1885, a nemmeno cinquantatré anni, muore a Parigi dopo una lunga malattia.

3 risposte a "Il diplomato di Jules Vallès – Spartaco Edizioni"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: