Milano e i pensieri oscuri di Alessandro Bastasi – Fratelli Frilli editori

Milano e i pensieri oscuri. La strana indagine del commissario Ferrazza

Di Alessandro Bastasi

Fratelli Frilli editori, 2020

Recensione di Loredana Cilento

“…la vita è esattamente questo, una partita a flipper, e l’umanità sono le palline lanciate non si sa da chi né per quale motivo”

La nuova indagine del commissario Ferrazza, il protagonista della serie noir di Alessandro Bastasi, Fratelli Frilli editori, ci conduce in una Milano oscura e inquietante, dove ad essere protagonista è un’analisi sociologica e mediatica dei personaggi che fanno da sfondo all’indagine.

La morte cruenta di Teresa, sorella dell’ispettore Coelin, trovata impiccata in casa dopo essere stata accoltellata, è da ritenersi collegata ai gruppi di estrema destra a cui era affiliata, dopo un passato da militante di sinistra. In ballo c’è un misterioso bottino scomparso, frutto del movimento di destra, e dei finanziamenti oscuri i soldi sono il focus su cui si muovono i gruppi dei militanti che non fanno sconti per impossessarsene.

L’aspetto che più si evidenzia in questa anomala indagine che – sotto certi punti di vista si discosta dalle precedenti opere – è l’ attenzione posta su temi imprescindibili nel nostro quotidiano: il razzismo, l’integrazione, i social network, il fanatismo religioso, che come spesso accade può sfociare in vere e proprie stragi.

“Un abisso chiama un altro abisso al rumore delle tue cascate; tutte le tue onde ed i tuoi fluttimi sono passati addosso”

I social network possono essere distruttivi, la rete si scatena talvolta con messaggi offensivi, i profili sono subissati di invettive, commenti crudi capaci di instillare odio e rancore, e fomentare gli utenti finanche a passare dal virtuale alla realtà: gli haters sanno essere davvero crudeli.

Ma dalla rete si possono trarre anche molti benefici se utilizzati in modo corretto, i social media sono uno strumento e sta a noi saperlo utilizzare: e ciò che si evince leggendo tra le righe di Bastasi, paragonando i social ai tazebao in Cina, giornali pubblici sui quali si veniva messi alla gogna, ma di contro, se ne apprezzano l’utilità ai fini lavorativi o in altri campi sociali.

Milano e i pensieri oscuri è un noir ricco, accattivante, trascina il lettore in un’atmosfera inquieta e misteriosa; ricomponendo i pezzi uno a uno, seguiremo l’indagine di Ferrazza fino a un finale al cardiopalma

Con una scrittura lucida, Bastasi ci trascina con un flusso letterario scorrevole, dialoghi realistici che danno sapore e vivacità, in un noir metropolitano tutto da leggere!

Alessandro Bastasi è nato a Treviso nel 1949. A 27 anni si è trasferito a Milano, dove attualmente vive. Nel passato è stato attore e autore di numerosi articoli di argomento teatrale per riviste del settore e quotidiani. Dal 1990 al 1995 ha trascorso lunghi periodi all’estero, in particolare a Mosca tra il 1990 e il 1993. Gli avvenimenti di quegli anni – di passaggio dall’URSS alla nuova Russia – gli hanno dato materia per il suo primo romanzo La fossa comune, pubblicato nel 2008 e ambientato nella capitale russa. In seguito ha pubblicato i romanzi La gabbia criminale (2010) e Città contro (2012) con Eclissi Edizioni, La scelta di Lazzaro (2014), ebook con Meme Publishers, Era la Milano da bere (2016), Morte a San Siro (2017), Notturno metropolitano (2018) e Milano rovente (2019) con Fratelli Frilli Editori. Nel 2020 ha pubblicato una nuova versione de La scelta di Lazzaro con Divergenze Editore.

Suoi racconti sono presenti in varie antologie e siti letterari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: