Sulle tracce di una chimera, La Clavicola di San Francesco di Daniele Nadir – 21lettere edizioni

La Clavicola di San Francesco di Daniele Nadir 

21lettere edizioni, 2021

Recensione di Loredana Cilento

“I lettori sono i veri personaggi immaginari di chi scrive ma non ho idea di chi siate, di cosa farete. So solo che questa storia vi riguarda, tutti voi (…) Io proverò a spiegarvi come siamo arrivati qui nel modo più chiaro possibile. Quanto a voi, chiudete gli occhi e immaginate per me.”

A quindici anni dall’uscita del suo ultimo libro Lo stagno di fuoco (Sperling & Kupfer), Daniele Nadir torna in libreria, 21lettere edizioni, con La Clavicola di San Francesco, un libro ad ampio respiro ecologista.

Al convento di Santa Maria a Roma,  un gruppo di ragazzi, cresce tra giochi e preghiere, Fabio, Giulia, Sebastiano, e il Duca. Nel 1997 il terremoto ad Assisi colpisce la Basilica Inferiore e Superiore,   tra l’Umbria e le Marche muoiono undici persone, Sebastiano divenuto nel frattempo Frate Elia, si era recato in quel periodo proprio ad Assisi, da quel momento di lui si perdono le tracce.

La sorella di Sebastiano, Giulia, chiede a Fabio di aiutarla a ritrovare suo fratello, deve necessariamente conoscere la verità, anche dopo diciannove anni.

Passo dopo passo, Giulia e Fabio ripercorrono i movimenti di Seb, il quale ha dedicato il suo tempo al ritrovamento della reliquia di San Francesco, la Clavicola, la chiave, grazie alla quale l’ordine dei Semplici avrebbe potuto relazionarsi con gli animali, il sogno di Seb.

“L’isola è la nostra ultima speranza per ritrovare il fratello di Giulia. Non mi è ancora chiaro se in questa storia sia lui il protagonista o solo un comprimario, poco importa. A bordo lo chiamano frate Elia, anche se il suo vero nome è Sebastiano.”

Daniele Nadir ha saputo coniugare, con un linguaggio scorrevole e accattivante, un’ indagine storica, capace di incollare il lettore alle pagine; tra storia e finzione, Nadir riesce a interagire con il lettore alternando più piani temporali fino a confluire in un finale inaspettato.

Viaggeremo attraverso questa entusiasmante indagine tra l’Italia e un’isola irlandese misteriosa, un monastero imponente dal quale non filtra nessuna speranza di libertà: affascinati da un paesaggio rupestre alternato tra buio e luce, tra arcano  e soprannaturale, fra dogmi e fanatismo religioso, i nostri personaggi si muoveranno in un’atmosfera  resa credibile dalle descrizioni particolareggiate, che ne esaltano la suggestione, le parole si trasformano in immagini.

La caratterizzazione è resa magnificamente, Seb incarna la solitudine, l’inquietudine, il dolore e la fragilità di chi crede in un mondo diverso, in un mondo in cui le interazioni fra uomini e animali, condivisibili in un ecosistema puro, senza contaminazioni, in un equilibrio stabile e dinamico al contempo.

Una attenta ricostruzione storica che si intreccia sapientemente con la fantasia, il mito chimerico dei Semplici, fisica e metafisica, tra spirito e corpo nel segno della compassione  e della conoscenza del mondo animale, un commosso inno come Il cantico delle Creature, ritorna ad affermare le bellezze ricevute, da amare e rispettare, fino alla rievocazione di un grande racconto biblico per preservare la natura, il tutto  incastrato perfettamente tra le pagine di un libro bellissimo.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora luna e le stelle:
in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle

Daniele Nadir ha progettato centinaia di giocattoli distribuiti in tutto il mondo, alcuni dei suoi personaggi sono diventati storie, alcune storie si sono evolute in romanzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: