La casa dei Gunner di Rebecca Kauffman- Sur Edizioni

«C’erano una volta sei grandi amici», cominciò. «Erano tutti diversi, ma insieme si trovavano benissimo. Uno di loro amava i numeri e le soluzioni. Una amava la musica e desiderava che il mondo fosse più bello. Un’altra era una leader senza paura che voleva proteggere tutti quanti. Uno di loro voleva sempre far ridere tutti. Uno era gentile e insegnava agli altri a volersi bene. L’ultima era… un mistero. I sei avevano bisogno gli uni degli altri. Erano fatti gli uni per gli altri».

Ho letto con grande trasporto La casa dei Gunner di Rebecca Kauffman, edito da Sur edizioni, 2020, tradotto da Alice Casarini, e la prima sensazione che ho avuto è stata di profonda commozione. Era da tanto che non leggevo una storia così emozionante: l’amicizia che lega in modo quasi indissolubile i sei ragazzi protagonisti, uniti sin dall’infanzia dalle situazioni familiari individuali e che decidono di sostenersi l’un l’altro.

Per un motivo non ben chiaro però le loro strade si dividono, Sally a sedici anni lascia il gruppo senza alcuna spiegazione, non rivolge la parola a nessuno, si chiude in un profondo silenzio, e lentamente il gruppo si allontana per poi riunirsi al funerale di Sally, morta suicida.

“Alice, Sally, Lynn, Jimmy e Sam avevano fatto amicizia con Mikey da piccoli, quando abitavano tutti nella stessa strada e cercavano tutti dei compagni di giochi e una scusa per allontanarsi da casa per un po’. I bambini avevano preso possesso di uno degli stabili abbandonati di Ingram Street e ne avevano fatto il loro punto d’incontro ufficiale; la cassetta delle lettere arrugginita, fissata sulla porta principale, recava la scritta THE GUNNERS”

Un romanzo corale, che trasporta il lettore nelle storie private di ogni singolo personaggio, nei segreti, nei silenzi, nell’inquieto male di vivere.

Difficile dimenticare l’allegria stravagante di Alice; difficile dimenticare Sam innamorato di Sally, ma consapevole dei propri limiti; difficile dimenticare Jimmy e la sua identità sessuale vissuta con angoscia; difficile dimenticare Lynn, il suo amore per la musica; e infine Mikey, il filo conduttore che lega tutti, che deve affrontare una verità sconvolgente e che in un certo senso si riappacificherà con se stesso.

In tutti loro c’era un’intensità nuova. La vita stessa sembrava mutevole e nuova. Ma questo faceva parte del diventare grandi.

Mentre molti segreti saranno svelati, di Sally resteranno solo i ricordi, ognuno dei quali legati tra loro e al gruppo di amici.

Conoscere le ragioni che hanno spinto Sally al suicidio o del perché abbia deciso a sedici anni di allontanarsi dai suoi amici, non lo sapremo mai ed è il focus a mio avviso che rende sublime la lettura.

Ogni lettore può solo immaginare cosa sia successo a quella ragazza tanto fragile emotivamente, con una madre assente e alcolista, con un segreto che pesa come un macigno sulle sue spalle. Possiamo, volendo provare, leggendo fra le righe, a dare un senso a quell’inquietudine, dare voce ai suoi silenzi.

Ho amato Mikey fino alla fine, ho amato la sua invisibilità, il suo potere nascosto, l’equilibrio sopra la follia dei suoi amici, ho amato il modo in cui reagisce alla verità, ho amato il suo perdono alla vita.

La casa dei Gunner di Rebecca Kauffman sarebbe un libro ideale per una trasposizione cinematografica, dopo aver amato la lettura di questo straordinario libro, mi piacerebbe apprezzarlo sul grande schermo, come Il senso di una fine di Jules Barnes.

Rebecca Kauffman è nata nell’Ohio rurale e abita in Virginia. Ha studiato violino alla Manhattan School of Music e scrittura creativa alla New York University. La casa dei Gunner è il suo secondo romanzo.

Recensione di Loredana Cilento

5 risposte a "La casa dei Gunner di Rebecca Kauffman- Sur Edizioni"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: