La felicità è scorretta di Gian Marco Merlo – Daimon edizioni

La felicità è scorretta di Gian Marco Merlo

Daimon Edizioni, 2020

Pagg 167

Prefazione di Marta Flavi

Recensione di Loredana Cilento

“Mi insegnò che una risata rende chiunque più ricco. Grazie a lui tante volte mi sono sentito un miliardario.

La felicità è scorretta è il primo romanzo del giornalista Gian Marco Merlo, edito dalla casa editrice Daimon di Alessandra Prospero.

Ci troviamo ad affrontare un periodo dei più difficili, umanamente svilente, dove le nostre certezze sono in bilico tra paura e sconcerto, La felicità è scorretta è arrivato al momento giusto, per vivere con leggerezza e spensieratezza le pagine di un libro che tra irriverenza e humor ci regala un sorriso.

Accomodiamoci virtualmente al tavolo numero uno, ore 20, come ogni lunedì al pub dei fratelli salsiccia, insieme al nostro protagonista Genio e il suo compagno fedele Divino. Il tavolo numero uno rappresenta un punto di osservazione dell’assurdo, dove una carrellata di strambi personaggi fanno il loro ingresso, con i loro demenziali vizi, tra una birra e un pasto pantagruelico si alternano, un Porno Nano, una ninfomane siciliana, il nobile Marziano dai piedi esagerati, il Brucomela ruffiano, il bugiardo Rasputin, il pazzo criminale evaso dal manicomio, Basaglia.

La spensierata comitiva vive le storie di ognuno, relazioni, ossessioni, storie che si intrecciano nei paradossi della vita, ma il tutto vissuto con un unico obiettivo, ridere, ridere anche se la situazione è difficile, prendersi gioco delle difficoltà il tutto mescolato a un linguaggio spontaneo e vero del dialetto romano.

Tra gli avventori di una notte, in quel pub surreale, entra in scena un personaggio reale, Marta Flavi, la celebre conduttrice tv, amica del giornalista Genio, e che Il Vigile ne è profondamente ossessionato, tanto da…Beh, questo dovrete scoprirlo solo leggendo La felicità è scorretta.

Un libro divertente, dalla comicità fuori dalle righe, un umorismo surreale, a tratti anche noir, dove le situazioni irrazionali e le bizzarrie nonsense, coinvolgono il lettore fino all’ultima risata.

Gian Marco Merlo nasce a Roma nel 1974. È laureato in Scienze umanistiche all’Università La Sapienza di Roma. Iscritto all’Albo dei giornalisti del Lazio da oltre vent’anni, ha collaborato con tutti i maggiori magazine nazionali. Dopo una lunga collaborazione con il settimanale Donna Moderna (Mondadori), ha scritto per il mensile di psicologia Per Me (Mondadori), per il mensile Men’s Health (Mondadori Rodale), per il mensile Glamour (Condé Nast), per i settimanali Vero, Vero Tv, Stop e Donna al Top (GVE). Dal 2012 ha una collaborazione in esclusiva con i settimanali NUOVO e NUOVO TV (Cairo Editore). Vive a Roma. ‘La felicità è scorretta’ è il suo primo romanzo. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: