La ragazza dal fazzoletto rosso di Ajtmatov Činghiz – Marcos y Marcos edizioni

Autore: Činghiz Ajtmatov
Titolo: La ragazza dal fazzoletto rosso

Editore: Marcos y Marcos Gli Alianti, 160 pagine
Traduzione di Ljiljana Avirović

Recensione di Loredana Cilento

“La verità è una gran bella cosa, ma a volte è troppo amata, e il desiderio di eluderla è più forte di te.”

Tra le steppe della Kirghisia si snoda un’intensa e triste storia d’amore tra il camionista Il’jas, cresciuto in un orfanotrofio con il sogno di andare nel Tian’-Shan, e Asel, una bella ragazza col fazzoletto rosso dal volto radioso e gli occhi severi, promessa in sposa a un altro uomo; sulla strada che divide la steppa in due, ecco che si presenta una giovane donna dalla giacca abbondante, Il’jas incontra quella che sarebbe divenuta il suo unico e grande amore. Činghiz Ajtmatov, autore de La ragazza dal fazzoletto rosso, tradotto da Ljiljana Avirović per Marcos y Marcos, ci accompagna nella fredda e malinconica steppa dove i tramonti rischiano con gli ultimi fuochi le sommità dei monti innevati, dove attraverso langhe impervie un camionista innamorato cerca la sua amata, per riconquistare il suo amore, per chiedere perdono a un torto, un tradimento, e dar pace alla sua sete di sfidare con il suo rimorchio le strade del Dolon.

Al suono di una melodia kirghisa e lo sferragliare del treno, lungo le sterminate steppe, il camionista Il’jas si racconta a un giornalista, apre il suo cuore e la sua mente ai ricordi di quell’amore perso per sempre.

Non era più quello di una volta, colmo di fiducia e rilucente candore e bontà d’animo. Si era indurito. Però, ai miei occhi, lei restava sempre quel dolce pioppo della steppa, con il suo fazzoletto rosso. Per me ogni suo lineamento, ogni suo gesto aveva un che di noto, di familiare. E tutto questo mi riempiva di amarezza e di sconforto. In preda all’angoscia, con un lembo del cuscino stretto tra i denti, rimasi insonne fino al mattino.”

Segno distintivo della scrittura e delle opere Činghiz Ajtmatov è l’elemento e il tono puramente affettivo che contorna i personaggi e le atmosfere, profondamente lirico con sfumature malinconiche, modernità e tradizioni, tra l’indiscutibile bellezza e la profonda dedizione alla sua terra, Ajtmatov ci narra una storia d’amore, di pregiudizi, di vecchie usanze che spezzano le giovani vite, di coscienze che devono far fronte alla realtà, agli errori commessi, il tutto cadenzato da un ritmo mesto e nostalgico.

La ragazza dal fazzoletto rosso è decisamente un libro bellissimo che consiglio assolutamente di leggere!

Činghiz Ajtmatov

Ministro di Gorbacëv durante la Perestrojka, ambasciatore della Kirghisia in Lussemburgo e in Belgio, Ajtmatov, classe 1928, è una delle figure di massimo spicco mai espresse dal popolo kirghiso. In lui combattono anime diverse, perfettamente complementari l’una all’altra. Come diplomatico ha sostenuto in sedi prestigiose – ONU, CEE e UNESCO – cause e battaglie delle minoranze etniche. Come politico è stato fra i pionieri, negli anni Cinquanta, dell’ambientalismo e del pacifismo. Ne danno testimonianza numerosi colloqui, pubblicati su riviste o in pamphlet, con i guru delle culture alternative americane, europee e giapponesi. Nei suoi romanzi, pieni di nostalgia, lirismo e passionalità, il destino degli uomini si misura con i contrasti fra tradizione e progresso, pregiudizio e libertà, bellezza e degrado. E sono fra i più letti nel mondo. Marcos y Marcos ha già pubblicato Melodia della terra e Il battello bianco. Il primo maestro è stato tradotto e apprezzato in tutto il mondo; Andrej Koncˇalovskij ne ha tratto un film epico, interamente girato in Kirghizistan.



.


 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: