Don Chisciotte, U.S.A. di Richard Powell – Marcos y Marcos edizioni

Titolo: Don Chisciotte, U.S.A.

Autore: Richard Powell

Editore: Marcos y Marcos

Traduzione di Hilia Brinis

Recensione di Loredana Cilento

“Lei è tra amici, señor. Un agente della CIA è il benvenuto, a San Marco».
Il termine CIA mi suonava vagamente familiare, ma non riuscivo a ricordare che cosa significasse esattamente. «Non conosco molto bene quella sigla» dissi. «Che voglia significare, forse, Comitato Internazionale dell’Amicizia, o qualcosa del genere
?”

Aiutare i popoli svantaggiati a sopperire ai bisogni, questi sono gli obbiettivi dei Peace Corps, a cui aderisce il buon Arthur Peabody Goodpasture, protagonista del brillante romanzo di Richard Powell, tradotto, da Hilia Brinis, Marcos y Marcos Don Chisciotte, U.S.A, una commedia esilarante ricca di humor.

Arthur con una laurea in agraria della Florida in netto contrasto con la tradizione familiare, si reca a San Marco nei Caraibi per portare la sua esperienza e il suo aiuto per la coltivazione di una particolare specie di banane, le Cavendish Nana. Sbarcato a San Marco, si imbatte subito in uno dei primi e originali personaggi: Pepe, un ragazzino molto astuto dagli occhi luccicanti a cui Arthur proprio non riesce a resistere. l’incontro poi con il Generalissimo El Toro e successivamente con un manipolo di rivoluzionari, lo porteranno ad affrontare una serie di disavventure, suo malgrado o piuttosto, inconsapevolmente a disfare una matassa di complotti orditi dai potenti. Arturo, come ben presto verrà chiamato, ha al suo fianco il giovane Pepe, la rivoluzionaria Conchita con le sue bandoliere, e il suo nuovo amico Eduardo.

Arthur riesce a sgominare attacchi, a sopravvivere ai numerosi tentativi di omicidio, non con astuzia ma semplicemente con la sua indistruttibile innocenza, incapace di vedere il male o il tradimento di coloro che reputa amici. Attorno ad Arthur gravitano personaggi amorali, senza scrupoli, come il generalissimo che si aspettava dalla legazione americana armi, carri armati e strumenti di distruzione, inciampa, invece in un frutticoltore

“Niente armi, niente noci brasiliane. Che cosa mi offre, señor 06-3?»
«Banane, Generalissimo».
«Banane?»
«Sì. In particolare, la Canary Island o la Cavendish Nana.”

Carlos Veleta, ambizioso e senza scrupoli, ovviamente si approfitterà del buon Arthur al solo scopo di esacerbare i rapporti con i Los Descalzos, bandidos con a capo El Gavilan, capace più di razziare polli nel villaggio che attuare una vera e propria rivoluzione: Conchita, la giovane rivoluzionaria dai capelli in disordine che nutre un debole per il frutticoltore.


«Non ho tempo di pettinarmi, io. Sono troppo occupata a cercare di fare la rivoluzione. E poi, non ho neanche il pettine».”

Un parterre di personaggi tutti funzionali che determinano gli eventi e le disavventure maldestre di Arthur, che ben si mescolano alle bizzarre situazioni. Il protagonista incarna quei valori di purezza e ingenuità volti a migliorare il mondo, un moderno Don Chisciotte generoso, capace di sacrificarsi per una giusta causa, ed è proprio questo il focus, a mio avviso, Arthur Peabody Goodpasture, è disposto a fare del suo meglio per gli altri, e la morale è che riesce sempre a cavarsi dai guai, un messaggio positivo che Powell ha riccamente narrato per evidenziare i valori indissolubili dell’esistenza umana: fiducia, bontà, amicizia.

Consiglio di leggere assolutamente Don Chisciotte, U.S.A. perché è un libro brillante, divertente e ricco di spunti di riflessione.

Richard Powell è nato nel 1908 a Philadelphia. Dopo gli studi a Princeton ha lavorato a lungo come giornalista, poi in un’agenzia pubblicitaria, ed è stato anche in guerra, sempre coltivando la narrativa di notte e nel tempo libero. Nel 1956 il suo sogno si avvera: L’uomo di Philadelphia, il romanzo che aveva cullato per venticinque anni, diventa un best seller internazionale, e Vincent Sherman ne fa un film con Paul Newman, Barbara Rush e Robert Vaughn. Da allora, Powell si trasferisce in Florida e passa il resto della sua lunga vita a scrivere e a pescare, arrivando a pubblicare ben diciannove romanzi. Oltre all’Uomo di Philadelphia (Marcos y Marcos 2021), in Italia è stato rilanciato Vacanze matte (Einaudi 2011), mentre è in corso di traduzione, sempre per Marcos y Marcos, un fantasioso romanzo ambientato durante la guerra di Troia, finora inedito in italiano.
Woody Allen si è innamorato del tenero idealista, giustiziere suo malgrado, protagonista di Don Chisciotte, U.S.A., e l’ha impersonato nel suo film Il dittatore dello stato libero di Bananas, ricalcandone le grandiose imprese in un’isola dei Caraibi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: