La ragazza che non c’era di Cinzia Bomoll – Ponte Alle Grazie edizioni



Titolo: La ragazza che non c’era

Autrice: Cinzia Bomoli

Editore: Ponte Alle Grazie

Pagg:224

Recensione di Loredana Cilento

“Dicono che il dolore piano piano passa.Non è vero. Il dolore non passa, si trasforma e basta. Prende altre forme, diventa qualcos’altro. Può diventare il dolore di qualcun altro. Spesso diventa il dolore di qualcun altro. Io sono rimasta a ricordare a mio padre gli occhi di mia madre e a rinnovargli il dolore ogni giorno. Sono la sua condanna.”

La ragazza che non c’era, la prima indagine dell’ ispettrice Nives Bonora, nata dalla penna della scrittrice, sceneggiatrice e regista Cinzia Bomoll, per Ponte Alle Grazie, in libreria dal 11 ottobre.

Tutto ha inizio con il ritrovamento del corpo di una sconosciuta, una ragazza morta “apparentemente” di overdose all’ospedale psichiatrico di Aguscello, nella bassa ferrarese, ma il mistero si infittisce quando il corpo, pronto per gli esami autoptici sparisce, ripresa dalle telecamere di sorveglianza, la ragazza che non c’era, senza nome, dalla falsa identità,è sgattaiolata fuori dall’obitorio, dileguandosi nel nulla.

Nives Bonoma verrà a capo di un intreccio che vede coinvolte famiglie della Ferrara bene e gli sporchi traffici di  personaggi occulti dell’est,  a partire dall’omicidio di un noto ginecologo.

Nives ha però una vita incasinata: un rapporto controverso con il padre, ex maresciallo dei carabinieri, e  in amore  poi, certo non le va meglio; un rapporto clandestino  con il suo superiore, il commissario Brandi, freddo e rigido come una lapide di ghiaccio sul Po in inverno, ma a confortarla c’è sempre la sua adorabile nonna Argenta.

«Parlare dei tuoi casini di cuore. Se non con me, con chi? Ti aspetto».
«Va bene. Quando esco dalla Questura passo da te.

Nives è un personaggio al di fuori dei soliti clichè investigativi, tiene testa con passione ai soprusi, è astuta,  intuitiva, una delle qualità che la porteranno a dipanare un intreccio che si rivelerà amaro quanto doloroso per i personaggi coinvolti.

“ L’apparenza era importante per sentirsi al sicuro.”

Con il suo inseparabile taccuino, custode di intime  riflessioni, attimi di vita, la  valvola di sfogo dei suoi pensieri più reconditi, il suo piacevole segreto, la sua passione, la scrittura, far scorrere quelle  parole incastrate nel suo animo inquieto sul bianco delle pagine, le dà molta soddisfazione, la sua passione randagia.

La ragazza che non c’era è un giallo dai risvolti sorprendenti dove l’apparenza inganna, dove di perfetto c’è solo l’illusione, come scrive l’autrice, focalizzando l’attenzione sulla vita patinata di una borghesia che guarda all’apparenza, famiglie perfette davanti a una città pronta a puntare il dito se la bella vetrina si  infrange. 

Cinzia Bomoli con un stile semplice, piacevole ma davvero accattivante ci avvolge nella fitta nebbia della bassa ferrarese e ci sorprende con un nuovo e intraprendente ispettore, Nives Bonoma che tornerà presto con una nuova  indagine.

Cinzia Bomoll, di origini nomadi, cresce in provincia di Bologna, dove si laurea in Materie letterarie, per trasferirsi poi a Roma, a New York, nel deserto del Mojave in California e tornare a Bologna, dove oggi vive. Scrive fin da giovanissima ed esordisce con un racconto incluso nella raccolta Quello che ho da dirvi (a cura di Giulio Mozzi, Einaudi, 1998). Ha pubblicato i romanzi Lei che nelle foto non sorrideva (Fazi, 2006), 69 (Fazi, 2011), Cuori a spigoli (Ianieri, 2019). È anche sceneggiatrice (vincitrice del Premio Solinas 2021) e regista per il cinema e la tv. Ha realizzato tre lungometraggi: Il segreto di Rahil (2007), Let’s dance (2011)e La California (2022). La ragazza che non c’era è il suo primo giallo.

2 risposte a "La ragazza che non c’era di Cinzia Bomoll – Ponte Alle Grazie edizioni"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: